BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Elezioni Primarie 2016 Roma, Napoli, Trieste Pd sindaco: orari, quando si vota, seggi dove trovare. Come si vota e chi può farlo

Quando e come votare per le primarie di domenica a Roma, Trieste e Napoli: dove sono i seggi e cosa sapere per non sbagliare




Mancano ormai solo tre giorni alle primarie del Pd di Roma, Napoli e Trieste: cittadini al voto, infatti, domenica 6 marzo dalle 8 alle 22. A Trieste sono due i candidati in corsa verso le elezioni per la poltrona di sindaco della città e sono il sindaco uscente Roberto Cosolini e Francesco Russo. Per esprimere il proprio voto, i cittadini dovranno recarsi presso il seggio della propria zona, muniti di carta di identità valida e tessera elettorale e versando due euro.

Sei, invece i candidati alle primarie di Roma: Roberto Giachetti, Roberto Morassut, Stefano Pedica, Gianfranco Mascia, Domenico Rossi, e Chiara Ferraro. Il favorito nelle intenzioni di voto dei romani al momento è ancora Giachetti. Per esprimere il proprio voto, i cittadini della Capitale, anche gli stranieri residente a Roma, devono recarsi presso il seggio collegato alla propria residenza, che si può facilmente trovare collegandosi al sito www.primarieroma2016.it e cliccando nella sezione ‘Trova il tuo seggio’, con documento d’identità valido e tessera elettorale, devono sottoscrivere la Carta dei Valori del centro sinistra e versare due euro.
 
Quatto i candidati elle primarie del Pd a Napoli: Valeria Valente, Antonio Bassolino, Marco Sarracino e Antonio Marfella. In testa nei sondaggi ad oggi la Valente. Anche a Napoli possono votare tutti i cittadini,  compresi gli stranieri residente regolarmente nel capoluogo partenopeo, e tutti i coloro che hanno compiuto 16 anni. Anche in questo caso bisogna recarsi presso il seggio della propria zona, che si può facilmente trovare consultando il sito http://www.primarienapoli.it/ cliccando sulla voce Seggi. Biosgna presentare tessera elettorale e carta di identità valida e versare un euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il