BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Certificazione Unica 2016: scaricare online, PIN INPS avere, cartaceo. Ultime indicazioni proroga e compilazione, invio 7 marzo

Ultimi chiarimenti per trasmissione Cu all’Agenzia delle Entrate entro lunedì prossimo e sanzioni previste in casi di ritardi e omissioni




Entro lunedì prossimo 7 marzo i sostituti di imposta devono inviare telematicamente all'Agenzia delle Entrate la Certificazione Unica ordinaria con i dati fiscali e contributivi necessari per la predisposizione del modello 730 precompilato, che la stessa Agenzia renderà disponibile online sul suo sito per tutti i lavoratori dipendenti entro il prossimo 15 aprile, l’attività di controllo della stessa Amministrazione finanziaria e degli enti previdenziali e assicurativi. Non è dunque prevista alcuna proroga di trasmissione della Cu.

Nonostante le richieste presentate da Caf e altri sostituti di imposta non sembra esserci alcuno spiraglio di rinvio della trasmissione della Cu, anche se, come a volte accade, potrebbe arrivare anche l’ultimo giorno. Sembra però molto difficile considerando che slittando l’invio della Cu, slitterebbe la disponibilità del 730 precompilato online, il che è impossibile. Prorogato invece al primo agosto il termine di invio della Cu per i lavoratori autonomi: non presentando, infatti, loro il 730 per la dichiarazione dei redditi ma il modello Unico non si ha necessità di reperire i dati entro il mese prossimo. Entro lunedì prossimo devono essere inviate obbligatoriamente anche le Cu relative a redditi di lavoro occasionale.

Nel caso del ritardo di invii in ritardi delle Cu per gli autonomi non saranno previste sanzioni di alcun genere. Sanzioni, ed anche salate, previste invece per ritardi o omessi invii delle cu relative ai lavoratori dipendenti. E' infatti prevista una sanzione di 100 euro per ogni Cu inviata in ritardo o con errori, mentre è prevista una sanzione di 33,33 euro per le Cu errate trasmesse entro la scadenza di lunedì e poi corrette e nuovamente inviate in 60 giorni.

Si può richiedere la Certificazione Unica sia in formato cartaceo che online: la Cu cartacea si può richiedere presso gli sportelli veloci dell'Inps dedicati al modello o allo Sportello Amico disponibile presso ogni ufficio postale, dove, però, per averla bisognerà pagare 2,70 euro, ma può essere anche richiesta a Caf, patronati, o un commercialista purchè siano in possesso di Pin e di certificato Entratel. Per avere invece la Cu online, basta accedere al sito dell’Inps, inserire il proprio codice Pin (chi non lo avesse può semplicemente seguire le istruzioni fornite sullo stesso sito cliccando sulla voce Richiedi Pin), entrare nel servizio ‘CU 2016’ e seguire la procedura. La Cu online si può richiedere anche tramite posta elettronica certificata PEC, all'indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it, o tramite posta elettronica ordinaria.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il