BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Elezioni sindaco 2016 Napoli, Roma, Trieste primarie Pd domani: programmi candidati, sondaggi chi vince. Dove votare, orari, seggi

Tutto è pronto per le votazioni delle primarie del Pd domani 6 marzo a Napoli, Roma e Trieste: chi vincerà e regole per esprimere il voto




Tutto è pronto per le votazioni delle primarie del Pd che, dopo la vittoria di Giuseppe Sala a Milano, domani, domenica 6 marzo si terranno a Napoli, Roma e Trieste. Tre città in cui dunque si conoscerà solo tra qualche ora quello che sarà il candidato sindaco di centrosinistra per le prossime elezioni amministrative. In tutte e tre le città si vota solo domani 6 marzo dalle 8 alle 22. Sono quattro i candidati alle primarie del Pd a Napoli: Valeria Valente, Antonio Bassolino, Marco Sarracino e Antonio Marfella. In testa nei sondaggi ad oggi la Valente. E i sondaggi ad oggi dando leggermente ancora in testa la Valente su Bassolino che, però, rispetto ai giorni scorsi sembra aver recuperato. A Napoli possono votare tutti i cittadini,  compresi gli stranieri residente regolarmente nel capoluogo partenopeo, e tutti i coloro che hanno compiuto 16 anni.

Per esprimere il proprio voto basta recarsi presso il seggio della propria zona, che si può trovare consultando il sito http://www.primarienapoli.it/ cliccando sulla voce Seggi, presentare tessera elettorale e carta di identità valida, versare un euro ed esprimere la propria preferenza barrando la casella del candidato prescelto. Sono, invece, sei i candidati alle primarie di Roma: Roberto Giachetti, Roberto Morassut, Stefano Pedica, Gianfranco Mascia, Chiara Ferraro e Domenico Rossi.

Sembra che il vantaggio conquistato da Giachetti sino ad oggi sia confermato dagli ultimi sondaggi che lo danno nettamente in testa sullo sfidante Morassut nelle intenzioni di voto dei romani. Per votare nella Capitale, basta recarsi al seggio della propria zona, che si può trovare consultando sito www.primarieroma2016.it e cliccando nella sezione Trova il tuo seggio, presentare documento di identità valido e tessera elettorale, e versare due euro. Possono votare tutti coloro che risiedono a Roma, compresi gli stranieri residenti e coloro che hanno compiuto 16 anni.

Più facile invece la situazione a Trieste, dove i candidati per le primarie di domani sono solo due: il sindaco uscente Roberto Cosolini e Francesco Russo. Anche in questo caso, per esprimere il proprio voto, i cittadini dovranno recarsi presso il seggio della propria zona, con carta di identità e tessera elettorale e versando due euro. Ogni candidato in corsa per le prossime amministrative punta su un programma di rilancio e sviluppo della propria città e se a Roma la priorità, per tutti, sembra essere riorganizzazione e potenziamento del trasporto pubblico cittadino, con una migliore gestione del traffico, nonché rimettere in senso i conti delle casse comunali, a Napoli si punta sulla riqualificazione di periferie e quartieri difficili, diffondendo sicurezza e legalità, mentre a Trieste tutto è puntato sulla cultura.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il