BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Elezioni Roma, Napoli risultati ufficiali aggiornamento in tempo reale primarie Pd 2016 sindco. Chi vince, candidati, exit poll

Si accende l'appuntamento con le primarie del Partito democratico per la scelta dei candidati sindaco nelle città di Roma e Napoli.




Ultime notizie e novità Elezioni Napoli, Roma risultati sindaco elezioni primarie Pd domenica 6 Marzo 2017 (aggiornamento):  A Napoli confermata l'ottima affluenza e visto che è finita prima vi sono già dei risultati ufficiali dello spoglio ma è un testa a testa tra Bassolino al 42% e Valente al 44,7%. 
A Roma lo spoglio è appena all'inizio, ma si dice che su Giacchetti c'è stato nelle varie sezioni scrutinate finora quasi un plebiscito con il 70% delle preferenze o comunque che Morassut è stato doppiato.

Ultime notizie e novità Elezioni Napoli, Roma risultati sindaco elezioni primarie Pd domenica 6 Marzo 2017 (aggiornamento):  Concluse le primarie a Napoli, alle ore 21, iniziano le operazioni di spglio che porteranno ai risultati finali. SI attendono anche le prime proiezioni. Affluenza di 30mila persone superiore al precedente voto. Ma in generale le primarie tra Roma, Napoli, Trieste sembrano contare un affluenza che è stata la metà della precedente, non certo un bel risultato. Ricordiamo che a Roma si concludono alle 22 i voti.

Ultime notizie e novità Elezioni Napoli, Roma risultati sindaco elezioni primarie Pd domenica 6 Marzo 2017 (aggiornamento): Per la precisione a Napoli i seggi chiuderanno alle ore 21, mentre alle 22 a Roma e poi da quel momento inizieranno gli exit poll e man mano con lo spoglio che seguiremo in diretta in tempo reale i risultati su chi vincerà nelle varie città.

Ultime notizie e novità Elezioni Napoli, Roma risultati sindaco elezioni primarie Pd domenica 6 Marzo 2017 (aggiornamento): I risultati ufficiale sui vincitori delle delle elezioni dovrebbero inziare a comparire con le previsioni e gli exit poll alle ore 21 stasera. E nel frattempo inizierà lo spoglio dei voti ufficiali. Al momento l'affluenza è di 12mila a Roma e 9000 iscritti a Napoli.

Tempo di primarie a Napoli e Roma. Domenica 6 marzo gli elettori del Partito democratico e di buona parte della coalizione di centrosinistra delle due città dovranno scegliere i candidati sindaco. Dove conoscere in tempo reale exit poll, affluenza e proiezioni? I punti di riferimento sono tanti, a partire dai siti dei quotidiani la Repubblica e il Corriere della Sera. Entrambi presentano un ampio speciale con informazioni costantemente aggiornate. Da non perdere di vista l'Huffington Post con i suoi approfondimenti su questa chiamata al voto. Della partita fa parte anche il sito di Sky TG24. Invitiamo a consultare questo sito attraverso cui proponiamo aggiornamenti continui.

A Roma ci provano Roberto Giachetti, candidato del Partito democratico, sostenuto dalla maggioranza del partiti; Roberto Morassut, candidato della minoranza del Partito democratico, deputato dem; Stefano Pedica, candidato dem, ex senatore Pd e Italia dei Valori; Domenico Rossi, candidato di Centro democratico e sottosegretario alla Difesa; Gianfranco Mascia, candidato dei Verdi di cui è il portavoce; Chiara Ferraro, candidata in rappresentanza dei diversamente abili. A Napoli la sfida è a quattro tra Antonio Bassolino, già primo cittadino ed ex governatore della Campania, Antonio Marfella, candidato per il Partito Socialista, Marco Sarracino, segretario dei Giovani democratici, Valeria Valente, ex assessore comunale alle Pari opportunità con la giunta Jervolino.

Per Giachetti, la prima cosa da fare è ridare mezz'ora in più ai romani, non costringendoli a stare troppo tempo sui mezzi pubblici o in auto. E poi completare le opere irrealizzate che generano degrado e insicurezza, con una cura ordinaria della città grazie a un lavoro straordinario. Per Morassut la prima cosa da fare è restituire il Teatro Valle ai cittadini, perché torni a essere un luogo di cultura. Poi vengono la lotta al commercio abusivo, che costa a Roma milioni di euro l'anno e al gioco d'azzardo che prolifera in periferia. Infine aprire un tavolo col Governo per abbassare le tasse.

Pedica vorrebbe una campagna elettorale che si interessi non di Verdini ma di trasparenza e legalità. La prima cosa da fare è far pagare il giusto canone "a chi ha rubato per gli affitti a prezzi ridicoli" perché così "si recupererebbero così un miliardo e mezzo di euro". Secondo Rossi, bisogna dare ai romani il senso della continuità al lavoro di trasparenza e legalità avviato dal prefetto Tronca, chiudendo definitivamente scandali come quello di Affittopoli. Rossi si dice anche favorevole alle case chiuse. Mascia vuole lanciare un patto con i cittadini perché solo con la loro partecipazione si può migliorare la città puntando sulla valorizzazione dei rifiuti non come costo ma come risorsa. La candidatura di Ferraro è nata per dare voce ai diversamente abili.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il