Pubblicita': Nielsen, Spesa In Rialzo Del 3,7% Ad Aprile

ercato pubblicitario in crescita. Lo sottolinea l'indagine svolta dalla Nielsen Media Research



Mercato pubblicitario in crescita. Lo sottolinea l'indagine svolta dalla Nielsen Media Research, in cui si evidenzia che, ad aprile, la spesa pubblicitaria e' cresciuta del 3,7% su base annua.

Bene anche i primi quattro mesi dell'anno, che hanno fatto registrare una spesa per pubblicita' complessiva di 2.884 milioni di euro, con un incremento del 2,7% rispetto ai primi quattro mesi del 2004. In particolare, ritorna il segno positivo sugli investimenti dei settori piu' importanti: Alimentari (+0,2%), Auto (+2,2%), Tlc (+0,3%), Media/Editoria (+4%) e Abbigliamento (+6,8%).

Tra le performances piu' significative si segnala la crescita di Finanza/Assicurazioni (+49,2%) che raggiunge i 120 milioni di spesa. I maggiori spender pubblicitari nei primi quattro mesi del 2005, nell'ordine, sono: Unilever, Procter&Gamble, Ferrero, Fiat Div Fiat Auto e TIM. La Televisione archivia il mese di aprile 2005 con una crescita del 6,5% sull'aprile 2004 e una variazione media sui quattro mesi del +3,4%. La stampa, invece, registra una crescita del 2,9% sul quadrimestre, con performances diverse a livello di singole testate e media group.

I Quotidiani aumentano la raccolta del 3,4%, con la Commerciale Nazionale a +4,6%, la Locale a +4,6%, mentre Rubricata e Di Servizio sono stabili (-0,9%). Continua la ripresa dei due settori portanti: l'Auto che raggiunge i 70 milioni con una crescita del 15% e la Finanza/Assicurazioni con investimenti per circa 30 milioni con una variazione positiva del 31,2%. Rallentano invece la pressione Distribuzione (-15,8%) e Telecomunicazioni (-26,4%). I Periodici realizzano sui quattro mesi un aumento del 2,2%. Il settore piu' importante, l'Abbigliamento, cresce del 4,1% superando 85 milioni di spesa. Aumentano anche gli investimenti delle Auto (+2%), degli Alimentari (+8,7%) e degli Oggetti Personali (+11%).

Manca invece ancora l'apporto di comparti fondamentali come la Cura Persona (-11,5%) e l'Abitazione (-4,3%). Positivi anche i dati che della radio. Rallenta infatti il trend negativo che aveva caratterizzato gli ultimi mesi e chiude il periodo da gennaio ad aprile 2005 a -8,4%. Gli investimenti dei cinque settori piu' importanti, ad eccezione di Finanza/Assicurazioni con un exploit del +91%, presentano andamenti negativi: Auto (-18,8%), Media/Editoria (-8,9%), Moto/Veicoli (-3,9%) e Telecomunicazioni (-31,6%). Per le affissioni, infine, la variazione degli investimenti sul periodo cumulato ad aprile 2005 e' del +5,3% e per il Cinema del +0,1%.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il