BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Roma e Napoli primarie 2016 Pd: votare, quando e come, orari Valente, Bassolino,Giachetti. Programmi, sondaggi aggiornati

Quando e come votare per le primarie del Pd a Roma e Napoli: chi sono i candidati e contributi che i cittadini dovranno versare




I cittadini romani domenica 6 marzo votano per la scelta del candidato sindaco che proverà a succedere a Ignazio Marino. Sei i candidati: Domenico Rossi, Gianfranco Mascia, Stefano Pedica, Chiara Ferraro, Roberto Morassut e Roberto Giachetti. Gli ultimi due sono i favoriti, i sondaggi danno in testa Giachetti, il cui programma per rimettere in piedi la Capitale dove gli ultimi eventi che l’hanno attraversata mira innanzitutto ad rimettere in sesto i conti delle casse comunali, per poi passare alla questione del trasporto pubblico e alla riqualificazione di zone degradate e di periferia.

I seggi per votare a Roma saranno aperti dalle 8 alle 22 e per trovare il seggio dove votare basta consultare il sito web http://www.primarieroma2016.it/ dove si troverà un mappa interrattiva, in cui trovare la propria sede di voto. L’elettore potrà trovare il proprio seggio individuando la corrispondenza tra la propria sezione, riportata sulla scheda elettorale e il seggio delle primarie.

Possono votare i cittadini iscritti nelle liste elettorali del comune di Roma, i cittadini stranieri regolarmente residenti a Roma e i giovani residenti in città che compiranno il 16esimo anno entro la data delle Primarie. Non possono, invece, votare coloro che, all’interno dei partiti in coalizioni avverse, sono eletti a tutti i livelli istituzionali, gli stranieri che non si siano registrati sul sito e i minori di 16 anni. Una volta trovato il proprio seggio di voto, l’elettore dovrà recarsi con documento di identità valido, tessera elettorale e dovrà versare un contributo di due euro per le spese organizzative. Si vota anche in 4 municipi: nel II (si sfidano Del Bello e Alemanni), nel VI (tra La Torre e Nanni), nel VII (dove i candidati sono Calcerano, Vitrotti e Massimiliani) e nel XIII (dove i candidati sono Amelina e Pasqualini).

Quattro sono invece i candidati in corsa per le primarie del Pd a Napoli: Antonio Marfella, Marco Sarracino, Antonio Bassolino e Valeria Valente. La sfida sembra profilarsi proprio tra questi ultimi due candidati, che nei loro programmi puntano innanzitutto a rilanciare legalità e sicurezza in città per poi procedere con lo sviluppo di piani a sostegno del welfare pubblico e della mobilità.

secondo gli ultimi sondaggi. Anche nel capoluogo campano si vota dalle 8 alle 22 e hanno diritto al voto tutti i cittadini iscritti nell'anagrafe elettorale del Comune, compresi gli stranieri residenti e i sedicenni che entro sabato scorso si sono iscritti sul sito web primarienapoli.it. Per contribuire alle spese organizzative delle primarie a Napoli si deve versare il contributo di un euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il