BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Inter > Inter Palermo streaming

Inter Palermo streaming gratis in attesa streaming gare diretta

Con Inter – Palermo, disponibile anche in streaming diretto gratuito si chiude la nona di ritorno della serie A. A due settimane dall’esordio del motomondiale ancora in corso i test di verifica.




Il riscatto in campionato dell’Inter può cominciare dal posticipo di domenica sera a San Siro, quando a sfidare la formazione di Mancini arriva il Palermo, che da un mese è di nuovo nelle mani di Beppe Iachini. Il tecnico rosanero, come del resto quello interista, non sta attraversando un buon momento ed anche domenica scorsa i suoi ragazzi hanno conquistato solo un punto contro il Bologna, non riuscendo a mettersi definitivamente fuori dalla corsa per la salvezza. Iachini sa bene che non sono i punti sul campo dell’Inter quelli fondamentali per la rincorsa del Palermo, ma proprio per questo un punto al Meazza sarebbe doppiamente importante. L’Inter ha naturalmente altro obiettivi, e persa la finale di Tim Cup dopo la sconfitta ai rigori contro la Juventus, ora la concentrazione è tutta sul campionato, con Mancini che spera di vedere da ora alla fine della stagione tante repliche dell’Inter di mercoledì sera.

La squadra di casa scenderà in campo per una partita d’attacco ed avrà necessità di trovare buone soluzioni di gioco specialmente a centrocampo, il reparto che è apparso il più discontinuo nel corso della stagione e quello dove il tecnico di Jesi ha fatto più cambiamenti da una gara all’altra. Ora sembra che la stabilità sia stata trovata con Kondogbia, Brozovic e Medel e Felipe Melo pronto dalla panchina. Stabilità che non manca certo in difesa dove Murillo e Miranda sono una delle migliori coppie centrali del campionato e rientrano entrambi in campo contro il Palermo, come pure Handanovic. Per il Palermo schema abbastanza difensivo con il 3 – 5 -2 che in fase di non possesso potrebbe vedere anche una linea di difesa a 5. Nelle file dei rosanero rientra in porta Sorrentino.

Le moto del circus del Motomondiale, a due settimane dal via sono impegnate nelle ultime prove prima dello start ufficiale. La MotoGp in questi giorni è stata a Losail, sulla pista dove si disputerà la prima prova stagionale, e nella seconda giornata ha primeggiato una Suzuki, quella portata in pista dallo spagnolo Vinales. Il campione del mondo del 2015, Lorenzo, ha chiuso in terza posizione, dietro a Iannone su Ducati, ma davanti a Redding e Barbera. La seconda moto italiana, affidata alla guida di Andrea Dovizioso ha raccolto la sesta posizione, appena davanti a Dani Pedrosa, che ha vinto il duello interno alla scuderia Honda con Marquez piazzandosi sesto, mentre per il grande rivale della scorsa fine stagione di Rossi, c’è stato l’ottavo posto, proprio alle spalle dell’italiano, che ha preferito non forzare dedicandosi più a prove di 'long run'. Sulla pista del Qatar erano di scena solo le MotoGP. Mentre per le Moto3 e le Moto2, le prove erano previste a Jerez de la Frontera, in Spagna. La categoria più ridotta ha visto ancora una volta emergere le prestazioni dei piloti italiani, primo, terzo e quarto, con Fenati del team Sky di Valentino Rossi, Antonelli e Bulega. Ancora Spagna invece nella Moto2, con Pons che ha preceduto Rins, mentre la terza posizione è stata di uno svizzero, Aegerter.

Il MotoGP, la Moto 2, la Moto 3 e la partita tra - sarà possibile vederli in diretta tv sulla tv satellitare Sky che ha reso disponibile Sky Go per lo streaming con un'app, che permette di visionare le partite in diretta live su iPhone, iPad e su cellulari e tablet Android.
La partita sarà visibile in streaming gratuito anche sull'app Premium Play .
Dal 2014 è disponibile anche SkyGoOnline che offre la possibilità di acquistare tutto il weekend dalle prove alla gara con la qualità di Sky anche ai non abbonati a 9,90 Euro. In più, oltre ai sistemi appena proposti, diversi canali stranieri quali RSI La2 e ORF trasmettono online lo streaming sui rispettivi siti internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il