Certificazione Unica 2016: risposta Agenzia Entrate e INPS attesa, ma proroga oggi lunedì 7 marzo avrebbe poco senso ormai

Scade lunedì prossimo il termine di invio delle Certificazioni Uniche: proroga dell’ultimo giorno sarebbe inutile ma c’è comunque chi ancora attende conferme

Certificazione Unica 2016: risposta Agen


Dopo settimane in cui si sono succedute richieste da parte di sostituti di impresa e Caf per la proroga della scadenza di invio della Certificazione Unica per tutti i lavoratori e le risposte da parte di Inps e Agenzia delle Entrate che hanno fatto chiaramente intendere come tale termine non avrebbe subito alcun rinvio, resta fissata a lunedì 7 marzo la scadenza di trasmissione della Cu 2016 all’Agenzia delle Entrate.

Il termine di invio è stato rimandato al prossimo primo agosto solo per la trasmissione delle Certificazioni Uniche relative ai lavoratori autonomi. Il motivo è presto spiegato: il termine di invio delle Cu al 7 marzo è stato deciso perché si tratta di una certificazione di redditi percepiti e dati anagrafici e previdenziali che servono per la predisposizione del modello 730 precompilato.

Considerando che dall’anno scorso, infatti, il 730 non deve più essere necessariamente compilato da contribuenti, Caf o commercialisti ma può essere messo a disposizione del lavoratore direttamente online già compilato da parte dell’Agenzia delle Entrate, per compilare tale procedura in tempo per la data del 15 aprile, giorno in cui le Entrate dovranno rendere disponibili tutti i 730 precompilato, serve che le Cu vengano inviate in tempo. Una volta infatti reso noto il 730 precompilato dovrà, a sua volta, essere controllato in modo da verificare che tutti i dati automaticamente inseriti, e derivanti dalle Cu, siano esatti.

Questa scadenza relativa al 730 implica lì impossibilità di spostare a luglio l’invio delle Cu, cosa che invece è stata possibile per gli autonomi che per la loro dichiarazione dei redditi usano il modello Unico che dovrà comunque essere compilato e non il 730 precompilato. E anche se, come già accaduto per altre scadenze, la proroga di trasmissione della Cu anche per i dipendenti dovesse arrivare l’ultimo giorno, cioè lunedì, sarebbe inutile perché ormai tutto sarebbe già pronto per l’invio e non avrebbe, dunque, senso. Eppure c’è chi, in ritardo nella compilazione di tutte le Cu da fare, attende ancora risposte definitive e ufficiali da parte di Inps e Agenzia delle Entrate.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il