BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Tfa Terzo Ciclo 2016 nuove, Concorso Scuola, premi docenti valutazione, mobilità: indicazioni nuove per tutti e spiegazioni

Le ultime indicazioni sulla scuola tra presentazione domande per la mobilità e novità prova orale per il concorso della scuola 2016




Dopo il provvedimento sulla mobilità e le date presunte entro cui si potranno presentare le domande, arrivano ulteriori chiarimenti su modalità di invio della domanda stessa e numero di quante domande si potranno presentare. Gli ultimi chiarimenti forniti riguardano i vincoli temporali: per chiedere trasferimento provinciale nella classe di concorso o posto di titolarità non esistono vincoli di tempo, che esistono, invece, per gli insegnanti di sostegno che chiedono il trasferimento provinciale da sostegno a posto comune,  perché per presentare la domanda devono aver superato il vincolo di permanenza quinquennale sul sostegno.

Per il prossimo anno scolastico 2016-2017 non vi sono vincoli temporali per la richiesta di trasferimento interprovinciale. Inoltre, dal prossimo anno scolastico, possono presentare domanda di trasferimento interprovinciale solo i docenti che hanno superato il vincolo triennale nella provincia. Il triennio comprende anche l’anno scolastico in corso. I docenti in possesso dei requisiti necessari potranno presentare più domande, chiedendo sia mobilità territoriale che professionale, mentre il docente che chiede contemporaneamente trasferimento e passaggio di cattedra, nella domanda di passaggio può scegliere a quale dare precedenza

Per il docente che, infine, chiede contemporaneamente trasferimento provinciale e interprovinciale, se fosse soddisfatto in ambedue le richieste, avrebbe quello interprovinciale che annullerebbe il trasferimento provinciale. Passando alla questione dei premi per i docenti, è stato stanziato un fondo da 200milioni di euro che i dirigenti degli istituti scolastici dovranno utilizzare per premiare i docenti migliori. La loro votazione avverrà sulla base di criteri determinati e la valutazione sarà eseguita da un comitato apposito. Ma mancano ancora le modalità ufficiali di assegnazione del premio.

In merito a questa questione, Francesca Puglisi, responsabile scuola del Pd, ha sottolineato come i premi per i docenti non devono essere considerati scatti d'anzianità, ma una sorta di sistema sperimentazione per un nuovo modello di valutazione, che sarebbero risorse aggiuntive agli scatti di anzianità. Si tratta di una precisazione che, tra le righe, invita a sindacati a non chiedere l’erogazione dei fondi per il merito a pioggia perché devono essere assegnati effettivamente per le migliori valutazioni del lavoro svolto. Intanto sono partite le iscrizioni online per partecipare al prossimo concorsone della scuola. Le iscrizioni si possono presentare sul sito del Miur fino al 30 marzo e si attendono ancora le date precise di svolgimento delle prove, sia scritta che orale, che presumibilmente secondo quanto si è detto, dovrebbero tenersi ad aprile e a luglio.

Le ultime indicazioni sulle prove riguardano quella orale: si sa che si compone di due parti, una dedicata alla simulazione di una lezione in classe e una che prevede il colloquio con la commissione esaminatrice, il tutto in 45 minuti. La novità è che la prova orale valuterà anche la capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera scelta dal candidato, almeno al livello B2. Il candidato, dunque, dovrà dimostrare anche la conoscenza della lingua straniera. E' stata poi confermata l'esclusione dal concorsone 2016 dei docenti abilitandi e specializzandi che devono ancora terminare i corsi universitari. Ancora atteso, invece, il bando del terzo ciclo del Tfa che, concluse le questioni del nuovo concorso della scuola e per le nuove classi di concorso, che si dice arriverà in primavera, forse per aprile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il