BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali Ottobre 2016: migliori offerte confronto, quantità importo, velocità tassi interessi più bassi Senza garanzie

Come funzionano e come richiedere un prestito personale: le migliori proposte con e senza busta paga di questo mese Ottobre 2016




Gli italiani continuano a chiedere prestiti personali e continuano ad essere diverse le offerte disponibili per questo mese di Ottobre 2016. Il prestito personale può essere richiesto da tutti coloro che hanno necessità di liquidità e gli importi da richiedere possono andare da 1.500 mila euro a 30.000 mila euro. I prestiti si possono chiedere ad una banca o agenzia finanziaria e non richiedono particolari passaggi e impegni. Basta, infatti, rivolgersi direttamente a chi si è deciso di chiedere il prestito, presentare i documenti necessari, che verranno indicati da banca o finanziaria stessa, e apporre firme di stipulazione del contratto di prestito.

Nel momento in cui si chiede un prestito, è possibile addebitare il pagamento del rimborso delle rate sul proprio conto corrente ma si può pagare anche con bollettini postali indirizzati all'istituto finanziario. Il prestito personale prevede l'erogazione di una somma di denaro da restituire secondo un piano di ammortamento costante a rate fisse e, a differenza di un mutuo, non prevede la presentazione di garanzie reali.

Per avere sicurezze limitare e proteggersi contro eventuali insolvenze, le banche richiedono garanzie come la possibilità di riscuotere parte dello stipendio del debitore in caso di mora; la firma di un coobbligato; la firma preliminare di una cambiale, che garantisca la copertura di una parte della somma erogata in caso di inadempimento; stipulare polizze assicurative. Esistono tuttavia nuove forme di prestiti personali che però non richiedono come garanzia necessariamente la busta paga, e quindi dedicati a coloro che hanno contratti a tempo indeterminato, e si tratta di prestiti che possono essere richiesti anche da coloro che non hanno da offrire particolari garanzia. Stiamo parlando dei prestiti senza busta paga.

In questi casi, se si è proprietari di un immobile, in locazione, l’affitto potrebbe rappresentare per la banca qualcosa su cui rifarsi in caso di inadempienza. Altra scelta potrebbe essere quella di indicare una terza persona come garante, che possa coprire l’eventuale mancato pagamento delle rate di rimborso. Per trovare le migliori offerte di questi prestiti, si possono consultare e confrontare soprattutto le offerte Compass, Agos Ducato e Findomestic, direttamente sui loro siti.

In base a importo richiesto, periodo di rimborso e condizioni, infatti, si potranno confrontare e scegliere i prodotti migliori in base alle proprie esigenze. Resiste sempre, disponibile ormai da tempo, il prodotto di Poste Italiane di prestito senza busta paga, facile e veloce da richiedere e avere. Per quanto riguarda invece i tradizionali prestiti, prendendo il caso di una richiesta di prestito da 10mila euro a parte di un lavoratore 40 enne e un rimborso in 84 mesi, la proposta migliore è quella di Credito Personale di Rat@web che prevede il pagamento di una rata mensile di 146,09 euro con un tan del 6% e un taeg del 6,25%; seguito da Fidiamo di Fiditalia Spa, che prevede il pagamento di una rata mensile da 158,36 euro con un tan dell'8,50% e un taeg dell'8,95%.  

Un'alternativa ai prestiti tradizionali sono le carte di credito, come ViaBuy, che non effettua alcun controllo sulla solidità finanziaria e non richiede la busta paga per attivare in 24 ore una carta di credito a 29 Euro l'anno.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il