BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa 2016 nuovo terzo ciclo: continua preparazione eppure difficile che possa iniziare senza aver risolto diversi problemi.

Ci si prepara all’avvio del terzo ciclo del Tfa ma manca ancora bando ufficiale e restano da risolvere problemi per accorpamento classi di concorso. Le ultime indicazioni




Ci si prepara al terzo ciclo del Tfa, Tirocinio formativo attivo, necessario per accedere ai prossimi concorsi della scuola, mancano ancora notizie ufficiali dal Miur sull’arrivo del bando, che si prevede dovrebbe essere pubblicato per aprile, ma sono ancora diversi i problemi da risolvere. Dalle ultime indicazioni del Miur, è emerso che una volta chiusa definitivamente la partita sull’avvio del nuovo concorso della scuola, per cui resta da risolvere ancora la questione della confusione delle classi di concorso e da fissare le date esatte di svolgimento di prova scritta e orale, si sarebbe andati avanti con la definizione delle modalità e termini di svolgimento del Tfa 2016.

Ma anche in questo caso i problemi da risolvere sono diversi: innanzitutto c’è la questione degli abilitati di classi di concorso accorpate ch, in base a quanto definito, dovrebbero essere esaminati su materie per cui non hanno abilitazione e il problema riguarda in particolare alcune delle nuove classi di concorso approvate come la A 34 Scienze e tecnologie chimiche (ex  A012-A013-A066), la A 37 Scienze e tecnologie delle costruzioni, tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica (ex A016-A071-A072), la A 40 Scienze e tecnologie elettriche ed elettrotecniche (ex A034-A035), e la AD 09 Discipline grafiche, pittoriche e scenografiche (ex A008-A021-D611-D615-D619-D620)

Si tratta di accorpamenti che prevedono materie che finora hanno sempre avuti distinti percorsi ed è chiaro che creino non poche difficoltà ai candidati. Ciò che si chiede al Miur è diversificare le prove per classi di provenienza e formare i vincitori sulle discipline in cui sono meno ferrati. A creare problemi anche le classi di concorso dei licei coreutici.

Senza considerare che anche per il Tfa nuovo di quest’anno prima di procedere all’avvio bisognerà risolvere il problema delle classi di concorso abbinate ad esami che non compaiono tra quelli da aver sostenuto. Ma si tratta di un problema relativo, considerando che dovrebbe essere risolto in vista della definizione delle ultime novità sul prossimo concorso della scuola 2016 che deve chiudersi prima del via al terzo ciclo del Tfa e della pubblicazione del suo bando.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il