BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni continuano novità su privilegi e ingiustizie piuttosto che novità riforma pensioni reali e significative

Sarà vietato anche compiere il percorso da casa all'ufficio con l'auto bli. Lo prevede un emendamento in esame in parlamento.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME venerdì 10 marzo OGGI (AGGIORNAMENTO ore 9:44): Vi sarebbe un boco di 8 milioni di euro nel fondo per il clero sulle pensioni. Anzi è meglio togliere il condizionale, perchè è stato confermato in audizione ufficiale richiesta dallo M5S. E si dovrà pagare con le nostre tasse perchè a detta dei responsabili del Dicasterop dell'Occupazione è troppo difficile cambiare le norme....

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì 8 marzo OGGI (AGGIORNAMENTO ore 19:42): I trattamenti impari sulle pensioni sono, spesso, stati e lo sono ancora purtroppo all'ordine del giorno e in questie rientrano le ultime notizie anche sul fondo del clero che in deficit dovrebbe essere pagato dal nostro Stato.

Le novità pensioni passano necessariamente anche dal chiarimento delle tante posizioni di privilegio che impegnano tante risorse economiche per lo Stato.

Pensioni. Se c'è un punto sulle novità pensioni su cui sta insistendo il presidente dell'Istituto nazionale della previdenza sociale è quello dell'unificazione dei trattamenti. La ragione è evidentemente duplice. Da una parte i conti sono in rosso con conseguente difficoltà a introdurre le costose ipotesi di cambiamento del sistema delle pensioni, dalla cosiddetta quota 100 alle mini pensioni passando per l'assegno previdenziale. Dall'altra ci sono motivi di equità, tra chi percepisce assegni pensionistici calcolati con sistema retributivo e chi con il meno vantaggioso metodo contributivo, nel contesto di un sistema di regole sulle pensioni sempre più rigido e restrittivo.

E non mancano posizioni di privilegio e deroghe rispetto ai requisiti previsti dall'attuale legge sulle pensioni: 60 anni e 7 mesi per la pensione di vecchiaia per invalidi non inferiori all'80%; 55 anni e 7 mesi per la pensione di vecchiaia per non vedenti; 65 anni per i dirigenti medici e del ruolo sanitario, responsabili di struttura complessa; 70 anni per magistrati e professori universitari di prima fascia; 65 anni per ricercatori universitari e professori associati; quota 97,6 con almeno 61 anni e 7 mesi di età e 35 anni di contributi per chi svolge attività prevalentemente usuranti ovvero un'attività faticosa, pesante e notturna per almeno 78 giorni.

Cipro. A essere un esempio per Bruxelles è l'isola di Cipro. In seguito all'implosione del suo sistema bancario, ha accettato gli aiuti internazionali ovvero un vero e proprio bail in con cui è riuscita a liberarsi di di azioni, obbligazioni bancarie e conti correnti in cambio di un programma di riforme, che sono passate anche dal prelievo forzoso sui conti, coordinato dall'Europa. Si tratta del quarto caso di uscita dagli aiuti internazionali dopo quelli di Irlanda, Spagna e Portogallo.

Fusione Tim-Orange. Si fanno sempre più insistenti le voci di una fusione tra Telecom (adesso Tim) e Orange, incoraggiate dal commento del presidente del Consiglio, secondo cui "se si creerà un polo che potrà valorizzare la cultura latina, franco-italiana, europea, ma lasciamo che sia il mercato a fare la propria parte". Le parole sono arrivate in occasione di un vertice bilaterale tra Italia e Francia. Tuttavia, il ceo di Orange, Stephane Richard, ha negato di avere un piano pronto su Telecom.

Auto blu. Diventerà reato penale l'abuso nell'utilizzo di auto blu. Lo prevede un emendamento del Partito democratico alla proposta di legge sull'acquisto e la dismissione delle vetture di servizio all'esame della commissione Affari costituzionali alla Camera. Sarà vietato anche compiere il percorso da casa all'ufficio, si rischiano da sei mesi a tre anni per peculato d'uso. Ieri l'esecutivo ha dato parere favorevole alle modifiche del Partito democratico opponendosi invece ad alcuni emendamenti della Lega. Il via libera dell'Aula è previsto per la settimana prossima. Ammonta a 66.619 il parco auto nel 2014 della pubblica amministrazione prima dell'avvio dei tagli. Le auto in dotazione alle amministrazioni pubbliche secondo i dati dello scorso anno sono 23.203.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il