BusinessOnline - Il portale per i decision maker






730 Precompilato 2016 e Unico precompilato 2016: detrazioni nuove, novità e spese. Certificazione Unica 2016, come scaricare,usare

Dopo il modello 730 precompilato esistente dall’anno scorso, arriva da quest’anno anche il modello Unico precompilato: come averlo e detrazioni da inserire in modelli




Dopo il debutto del modello 730 precompilato lo scorso anno, per i lavoratori dipendenti, si prepara ad arrivare anche il modello Unico precompilato per i lavoratori autonomi, novità che l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile online già da quest’anno con i dati di imposta 2015 e interesserà 10 milioni di persone che si aggiungono ai 20 milioni che ricevono il 730 precompilato. Il direttore generale delle Entrate, Rossella Orlandi, ha spiegato che per UnicoWeb, il modello precompilato comprenderà i dati su redditi dominicali; redditi agrari; redditi dei fabbricati; familiari a carico; oneri rateizzati; eccedenze d’imposta; estremi dei versamenti e delle compensazioni.

Anche l’Unico 2016 da quest’anno comprende anche i redditi da lavoro dipendente e di pensione, i contributi versati per i lavoratori domestici, le spese mediche e farmaceutiche, i contributi versati alla previdenza complementare, le spese scolastiche e per le tasse universitarie, le spese per onoranze funebri, i bonus ristrutturazioni e risparmio energetico, gli interessi passivi per mutui e assicurazioni. Il modello Unico, a differenza del 730, sarà precompilato per circa l’80% e potrà comunque essere integrato online tramite il pin e i servizi dell’Agenzia delle Entrate. Entrando sul sito dell’Agenzia, si potrà, dunque, scegliere se scaricare il modello 730 o l’Unico 2016. Il 730, ricordiamo, deve essere presentato entro il 7 luglio, mentre il modello Unico entro il 30 settembre.

Sia per la compilazione del 730 precompilato che per l’Unico precompilato servirà la Certificazione Unica. La Cu si può richiedere sia in formato cartaceo che online: la Cu cartacea si può richiedere presso gli sportelli veloci dell'Inps dedicati al modello o allo Sportello Amico degli uffici postali, ma può essere anche richiesta a Caf, patronati, o un commercialista purchè siano in possesso di Pin e di certificato Entratel. Per avere invece la Cu online, basta accedere al sito dell’Inps, inserire il proprio codice Pin, entrare nel servizio ‘CU 2016’ e seguire la procedura. La Cu online si può richiedere anche tramite posta elettronica certificata PEC, all'indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it, o tramite posta elettronica ordinaria.

Ci si chiede dunque quali siano le spese da inserire per ottenere detrazioni fiscali: è bene dunque precisare che le detrazioni valgono per le spese veterinarie che,,però, non rientrando nel Sistema Tessera Sanitaria non saranno automaticamente presenti nel 730 precompilato, per cui i contribuenti devono presentare la documentazione di spesa per detrarre dall’Irpef il 19% fino all’importo di 387,34 euro; le detrazioni sono previste anche per gli acquisti di medicine veterinarie e in questo caso sarà il farmacista a trasmettere al Sistema Tessera Sanitaria i prodotti acquistati, l’importo versato e i dati del contribuente; e per le spese scolastiche fino ad un massimo di 400 euro per ogni studente.

Si possono detrarre in questo case le tasse pagate per l'iscrizione e le spese sostenute per la mensa scolastica, e, nella misura del 19%, le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici. Detrazioni valide anche, come noto, per l’acquisto di mobili, elettrodomestici e sostituzione della caldaia. Possono essere detratte anche le spese sostenute per trattamenti sanitari, anche particolari, come la mesoterapia, purchè siano stati prescritti dal medico.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il