BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni appoggi per novità da Banca d'Italia, Coop, Associazioni Industriali, riforma: novità

L'emissione Ferrari da 500 milioni di euro ha incassato richieste per 2,7 miliardi di euro, quasi 6 volte l'offerta sul tavolo.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME lunedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 11:03): Anche le Coop in diverse riunioni e incontri sia a livello di Congressi che di veri e proprie esposizioni in Aula si sono dette favorevoli a dei meccanismi per le novità per le pensioni per permettere l'uscita prima e favorire nello stesso tempo l'occupazione. E nelle ultime notizie e ultimissime lo hanno ribadito.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME lunedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 17:27): In un primo momento Confidustria aveva appoggiato le novità sulle pensioni, poi aveva preferito virare sul taglio delle imposte. Ora in procinto di una nuova elezionie del Presidente, sia i candidati che i votanti sembrano preferire di nuovo dei cambiamenti e novità sulle pensioni e lo richiedono con forza addirittura i giovani industriali in un documento di quaranta punti. E non sono l'unica realtà imprenditoriale ed economice del Paese come vedremo.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME domenica OGGI (AGGIORNAMENTO ore 19:44): Sempre più al centro dell'attenzione le novità per le pensioni non solo per quanto riguarda l'interesse dei cittadini che come abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime è davvero trasversale interessando praticamente tutti, ma anche da diverse realtà produttive importanti che si stanno rendendo conto come è assolutamente fondamentale agire

Ci sono le ultime notizie di oggi domenica 13 marzo 2016 dai palazzi di Confindustria, Bankitalia e Alleanza delle cooperative italiane da seguire con attenzione per capire le novità pensioni.

Pensioni. Non solo dentro i palazzi della politica italiana, la discussione sulle novità pensioni passa anche dagli altri centri di potere, come quello Confindustria, impegnata in questo mese nella scelta del nuovo presidente. Gli industriali sono favorevoli a cambiare le pensioni nel segno della staffetta generazionale per favorire il rilancio di produttività e competitività. Anche Bankitalia invita a mettere mani sulle pensioni in un'ottica sinergica con il lavoro per favorire la ripresa dell'economia in Italia. In questi giorni di confronto si registrano anche le aperture alle novità pensioni dell'Alleanza delle cooperative italiane a misure strutturali per favorire l'uscita con qualche anno prima.

Le novità pensioni passano naturalmente anche dai rapporti tra Roma e Bruxelles, rispetto a cui le ultime indicazioni europee sull'Italia sono state negative poiché è stato sottolineato come il nostro Paese non stia rispettando la regola del debito. Difficile credere che arrivi quell'allentamento dei vincoli di stabilità per liberare quelle risorse da investire anche sulle novità pensioni, se mentre viene riconosciuto che il rapporto tra debito e Pil si è stabilizzato nel 2015 e comincia a scendere nel 2016, l'alto debito resta motivo di preoccupazione. In base alle previsioni d'inverno di Bruxelles, l'Italia non rispetterà la regola del debito nel 2015 e 2016.

Chicco. Entro la prima metà del mese di aprile, il fondo di private equity Investindustrial dovrebbe concludere l'acquisizione della maggioranza di Artsana, multinazionale che controlla anche i marchi Control, Chicco, Pic e Lycia. Stando ai dettagli rivelati da Milano Finanza, è in ballo il 60% della società guidata dall'amministratore delegato Claudio De Conto, valorizzandola 1,3 miliardi, valutazione fatta basandosi su un multiplo di 10-11 volte l'ebitda 2015, 120 milioni di euro.

Obbligazioni Ferrari. Boom di ordini per l'ultimo bond della Rossa. L'emissione Ferrari da 500 milioni di euro ha infatti incassato richieste per 2,7 miliardi di euro, quasi 6 volte l'offerta sul tavolo. Tutti in fila, dunque, per mettere in portafoglio un titolo senior unsecured con scadenza a 7 anni, con una cedola annuale dell'1,5% e un rendimento dell'1,656% corrispondente a40 punti base rispetto al midswap di riferimento contro i 60 punti base ipotizzati inizialmente.

Ecofin. L'Eurogruppo riunisce i ministri finanziari dei Paesi che hanno adottato la moneta unica. Il suo compito principale è garantire uno stretto coordinamento delle politiche economiche tra gli Stati membri dell'eurozona. Si riunisce in genere una volta al mese alla vigilia dell'Ecofin, il consiglio Economia e finanza, a cui partecipano i ministri finanziari dei 28 Paesi Ue. Al centro dell'ultima riunione ci sono stati i programmi di aggiustamento economico della Grecia e di Cipro, i documenti programmatici di bilancio per il 2016, la questione della trasparenza e l'uso dell'analisi comparativa tra gli Stati membri della zona euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il