BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni sostegni e novità Farmindustria, Bankitalia, Confindustria Cooperative, su novità mini pensioni,quota 100,quota 41 ultime

Posizioni di associazioni e organi autorevoli nei confronti di novità per le pensioni: piani sostenuti, obiettivi e nuove richieste all’esecutivo




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME: Alla forte volontà degli italiani che emerge in ogni inchiesta sulle novità per le pensioni e che è assolutamente trasversale in quanto interssa sia i giovani che hanno appena iniziato una occupazione, sia a chi una occupaziona la sta ancora cercando, accanto finalmente si sta muovendo come emerge dalle ultime notizie e ultimissime anche quella delle industrie e dei poteri economici che finora c'era stata ma piuttosto timida.

L’esecutivo continua ancora a discutere le novità per le pensioni da approvare, restano da risolvere i problemi delle coperture da reperire a causa della scarsa disponibilità di risorse economiche da impiegare ma le ultime notizie, nonostante riportino confusione sui sistemi ideali per rivedere l’attuale legge e soprattutto i requisiti necessari per l’uscita e sugli eventuali tempi di realizzazione di tali novità, sono anche positive perché testimoniano come siano sempre più le associazioni e gli organi principali che sostegno le novità per le pensioni, da mini pensione, a quota 100, quota 41, assegno universale. Tra questi anche Bankitalia: le ultime notizie, infatti, riferiscono il suo appoggio a novità per le pensioni soprattutto alla luce della ripetuta correlazione esistente tra pensioni e occupazione.

Considerando, infatti, le difficoltà che i giovani di oggi incontrano ora per entrare nel mondo occupazionale e la fatica che i lavoratori più anziani fanno per rimanere a lavoro più a lungo, il presidente di Bankitalia ha aperto modifiche pensionistiche e politiche attive per l’occupazione in modo da favorire il ricambio generazionale, dicendo di essere favorevole a novità come 100 o mini pensioni. Ma non solo: nei progetti del presidente di Bankitalia vi sarebbero anche politiche di sostegno al reddito, a partire dall’introduzione dell’assegno universale tra le novità per le pensioni. Questa posizione, tra le righe, fa dunque capire che Bankitalia sostiene il piano pensioni messo a punto dall’Istituto di Previdenza.

Le ultime notizie, dunque, annoverano Bankitalia, insieme a Magistratura, Fondo Economico e, per alcuni versi, anche all'Europa dalla parte di novità per le pensioni. Ma ad appoggiare l’urgenza di realizzare novità per le pensioni c’è anche Farmindustria: secondo il suo presidente, infatti, bisogna cambiare l'attuale legge, nata male e che continua a rappresentare una stortura. Appare impensabile che le donne, come anche gli uomini, possano arrivare ad andare in pensione a 70 anni, soglia difficile da raggiungere per i lavoratori, da una parte, ma che, dall'altra, chiude le porte del mondo occupazionale ai più giovani.

E la stessa posizione resa nota tempo da Confindustria: anche l’associazione degli industriali si è sempre detta a favore delle novità per le pensioni soprattutto di quei sistemi che anticiperebbero l’uscita dal lavoro per tutti, proprio perché significherebbe rilanciare occupazione giovanile, e quindi produttività delle imprese. E questa posizione è stata sempre ribadita fino alle ultime notizie che hanno riportato una sorta di cambio di rotta di Confindustria, quando si è detta più favorevole al piano di taglio delle tasse. Resta, comunque, immutata la volontà di agire anche con novità per le pensioni.

E si tratta di una questione che potrebbe avere risvolti positivi anche nel prossimo periodo, vista l’imminente elezione del nuovo presidente. Come hanno confermato le ultime notizie, tra i candidati, particolarmente sostenuto e proposto da Confindustria giovani, c’è Vincenzo Boccia, personalità che potrebbe aprire ulteriori possibilità per l’approvazione di novità per le pensioni, proprio per anticipare l’uscita dal lavoro per tutti.

Ad affiancare Bankitalia, Farmindustria e Confindustria anche l’Alleanza delle Cooperative italiane che, per quanto riguarda le pensioni, ha nuovamente invitato a mettere a punto misure strutturali per anticipare l’età del pensionamento tra le priorità dell’esecutivo. Ed è solo l'ultimomonito in tal senso che si sussegue ormai da tempo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il