BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Riforma pensioni, novità mini pensioni, contributivo donne e uomini, pensioni anticipate, flessibili e premio bonus produttività

Tanti aspetti sono ancora all'attenzione per le novità per le pensioni che continua a rimanere un argomento centrale, anzi lo è sempre di più e se ne moltiplicano le tematiche




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 13:46): Tra l'altro non è da dimenticare che bisognerà al più presto affrontare la questioen della disparità tra uomini e donne che già è stata denunciata da Bruxelles e per cui rischiamo una multa salata. E in questo contesto, vi potrebbe essere la novità per le pensioni a livello di contributivo per uomo e donna equiparato per uscire prima.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 11:32): Rimane sempre anche l'obiettivo del testo Unico sempre del Gruppo delle novità per le pensioni che caratterizzerà queste riunioni come le precedenti, ma di cui le ultime notizie e ultimissime parlano tanto e viene riproposto di continuo, ma pur essendoci tutte le basi non si vede ancora neppure una bozza.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 9:10): Numerosi gli impegni istituzionali che già da oggi vedranno impegnati il Gruppo per le novità per le pensioni e la Commissione Occupazione a Montecitorio. Nel pomeriggio, si dorebbe procedere ad un nuovo confronto per l'iter del Fondo Indigenza mentre tra oggi e domani si analizzerà la questione dell'agevolazione del passaggio dei contributi da una previdenza all'altra e probabilmente il ricalcolo dell'assegno.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 7
1):
Si allargano i fronti di impegno sulle novità per le pensioni, aumentano gli aspetti su cui si studia come e dove cambiare come confermano le ultime notizie e ultimissime oggi

Tante e numerose sono le ultime notizie con cui si inizia oggi martedì 14 Marzo in un periodo dove magari non si presentano decisioni importanti imemdiate per le novità per le pensioni ma come abbiamo più volte detto vi sono numerosi passaggi in cui si mettono le basi.

Pensioni novità pensioni anticipate: Si lavorerà su vari fronti come ogni settimana per le pensioni anticipate. In primis martedì vi dovrebbe essere come riferiscono le ultime notizie pur non ancora confermate una nuova riunione del Gruppo per le novità per le pensioni della seconda Ala del Parlamento per quanto riguarda la Delega sulla povertà che riguarda anche una nuova gestione delle detrazioni e degli aiuti e dei sostegni molto più organica su cui tutti paiono essere d'accordo per evitare errori e privilegi. E lo stesso Reponsabile dell'Occupazione che ha spiegato "La proposta di legge delega si propone il superamento di sovrapposizioni e situazioni anomale"

Pensioni novità pensioni flessibili: La flessibilità rimane all'ordine del giorno e si cerca di ottenere con diversi sistemi, non sempre che riguardano dei cambiamenti radicali sulle pensioni, ma magari più a lettere come le mini pensioni. In questo senso, il Ministro del Lavoro ne ha parlato e ha lasciato diverse aperture ribadandon che i tecnici vi stanno lavorando così come ha affermato il Sottosegraterio del Ministero Cassano "Recentemente, è stata oggetto di studio una ipotesi normativa che prevede per i lavoratori prossimi al pensionamentola possibilità di accedere ad un assegno di pensione anticipata (cosiddetto APA) fino al perfezionamento del diritto alla pensione di vecchiaia. Una volta maturato tale diritto, l'importo del trattamento di vecchiaia verrà decurtato di una quota risultante dalla conversione in rendita della somma degli assegni erogati". E sempre sulle pensioni flessibili ha parlato anche Nannicini spiegando che "Nel 2015, l’intervento è stato posticipato di un anno per ragioni finanza pubblica. I punti fissi per me restano la sostenibilità del sistema e l’equità fra generazioni. Qualsiasi intervento non deve tornare indietro su questi principi, dunque dovrà essere accompagnato da forme di penalizzazione attuariale"

Pensioni novità usuranti: tanti gli incontri di questo week-end per le pensioni usuranti e per chi ha inziato a lavorare presto. Vi è stato prima un incontro davanti alle sedi della tv nazionale, per poi continuare all'Angelus di Papa Francesco. L'obbietivo è di tenere alta l'attenzione e su questo punto si concentrerà anche il Gruppo dedicato alle novità Pensioni mercoledì con allo studio una legge delega appena depositata che si concentra principalmente sui lavoratori dell'edilizia. In realtà, sarebbe, comunque un errore portare avanti una singola norma così specifica che creerebbe dei privilegi e basta anche se il settore edile è comunque molto importante. E tra l'altro è da sottolineare il messaggio che nelle varie manifestazioni hanno voluto trasmettere e urlare i lavoratori che vi hanno partecipato "Renzi, ci stiamo mobilitando. Non votiamo da molto tempo, ma quando torneremo alle urne ci ricorderemo di voi"

Pensioni novità mini pensioni: Ne abbiamo parlato sopra e come detto rimane sempre una ipotesi a latere ma più possibile e inseribile anche nel Fondo povertà o ad altre norme collegate di solidarietà in quanto fatta proprio in questo senso come forma di aiuto e sostegno. E un'altra motivazione è che costa sicuramente meno di tutte gli altri metodi con i soldi che alla fine vengono restituiti.

Pensioni novità ricongiunzioni: Sempre nei prossimi giorni, probabilmente giovedì sarà affrontata nel Gruppo per le pensioni la questione delle ricongiunzioni che tiene bloccate migliaia di persone. Anche questo è un correttivo più piccolo, ma molto importante e che sarebbe una novità che farebbe capire come le cose realmente si stanno smuovendo. Tra l'altro è da tutti considerato un errore e tutti convergono nella sua sistemazione. Si impegna a portare avanti questa battaglia la deputata Gnecchi che afferma "Ad oggi, sono tuttora esclusi migliaia di lavoratori che potrebbero andare in pensione, ma non possono farlo solo perché hanno più di 20 anni in una gestione, quando è evidente che a 66 o 67 anni ciò sia normale. Consentire il cumulo anche a chi ha più di 20 anni di versamenti presso un ente è il minimo che si possa fare. Ma sarebbe giusto anche consentire l’operazione non solo ai fini della pensione di vecchiaia ma anche per quella di anzianità, considerando tra l’altro che ormai ci vogliono più di 42 anni di contributi".

Bonus Produttività e pensioni novità con welfare: Non è legato direttamente alle novità per le pensioni, ma fa comprendere bene le priorità di decisioni dell'esecutivo che vuole diminuire le imposte in primis. Ma non solo. Fa capire come,con pochi soldi, si vuole tendere alla privatizzazione, all'aiuto delle aziende. E questo non può che far preoccupare alcuni come lo stesso Bersani che dichiara "e dico che sono preoccupato perché è in corso un processo silenzioso e strisciante di privatizzazione della sanità pubblica nessuno se ne occupa, così non va bene” 
E' comunque, questo decreto, un semplice assaggio di quello che è l'obiettivo finale come ha affermato Nannicini "Una possibilità è mettere mano, con un intervento di cornice, alle regole della rappresentanza, magari all’interno di un “pacchetto produttività”. E’ un tema su cui c’è un’istruttoria tecnica e che potrebbe toccare anche la riforma di alcuni mercati, delle misure fiscali, oltre a misure per l’accesso al credito e la finanza per la crescita"

Ti è piaciuto questo articolo?


TI CONSIGLIAMO





Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il