BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni svolta inattesa e novitÓ mini pensioni, quota 100, quota 41 confermate da sondaggi amministrative, riforma ultime

In parlamento circola una proposta contro lo spreco alimentare nella scia di quanto Ŕ giÓ accaduto in Francia.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME mercoledì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 13:33): I sondaggi non sono positivi nè per quello fatto finora nè per le prossime elezioni amministrative e comunali. Dato ancora più negativo se si analizza la grande confusione nelle forze rivali come confermano le ultime notizie e ultimissime. Notizie e indiscrezioni che indicano delle novità per le pensioni e/o altri temi centrali come praticamente inevitabili a questo punto per dare uno slancio definitivo verso la vittoria altrimenti non così sicura e che potrebbe creare altri rischi, ad esempio, nella tenuta stessa della maggioranza.

PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME martedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 19:54): Si parla tanto, anche se sono per lo più indiscrezioni, di una mossa a sorpresa che potrebbe fare per le elezioni amministrative e comunali tra cui vi potrebbero essere alcune, o almeno una, per le novità per le pensioni. E i sondaggi riportati nelle ultime notizie e ultimissime non sembrano altro che confermarne la necessità.

Le prossime scadenze elettorali, come rivelano le ultime notizie aggiornate a oggi lunedì 14 marzo 2016, possono rappresentare l'anticamera delle novità pensioni.

Pensioni. Ci sono gli equilibri politici a determinare il futuro delle novità pensioni in Italia. Non è una novità come anche questo premier sia particolarmente sensibile ai sondaggi elettorali. E di conseguenza, in vista degli appuntamenti in primavera, in cui è in calendario la chiamate alle urne dei cittadini di Milano, Roma, Torino e Napoli, il presidente del Consiglio potrebbe estrarre dal cilindro qualche sorpresa. Nulla di rivoluzionario perché non ci sarebbero tempi, modi e soldi, ma qualche intervento correttivo e migliorativo. Nel dettaglio non è da escludere che possano essere poste le basi per la revisione delle regole sulle ricongiunzioni onerose dei contributivi.

Ma è soprattutto in vista delle prossime elezioni politiche, le prime per questo premier, che sono da mettere in conto novità sulle pensioni. Si tratta infatti di una questione chiave in grado di orientare il voto di milioni di elettori. Sotto questo punto di vista, si registrano due interessanti sondaggi. Il primo è quello condotto dall'Istituto Ixè per Agorà Rai, secondo cui il Partito democratico registra un +0,5%, in barba ai pasticci delle primarie a Roma e a Napoli. Il secondo è quello di Scenari Politici per l'Huffington Post: in caso di ballottaggio, il Movimento 5 Stelle con il 52,2% delle preferenze sarebbe davanti al Partito democratico fermo al 47,8%. Novità pensioni in arrivo?

Nuovo studio staminali occhi. Stando a un particolareggiato studio pubblicato sulla rivista Nature, un gruppo di ricercatori dell'Università di Osaka, in Giappone, ha definito un metodo per generare i principali tipi di tessuto oculare a partire da cellule staminali pluripotenti indotte umane. La novità sta che lo sviluppo del tessuto riflette lo sviluppo embrionale naturale dell'occhio.

Fed. Si attende ora la riposta della Fed alla misure della Bce. Mario Draghi ha tagliato il tasso di riferimento, il refinancing rate, quello che fornisce la maggior parte della liquidità al sistema bancario, dallo 0,05% a zero. A partire da aprile, poi, gli acquisti mensili di titoli di Stato da parte della Bce aumenteranno da 60 a 80 miliardi di euro. Con una nuova serie di maxiprestiti a lungo termine (Tltro), la Bce intende prestare liquidità illimitata agli istituti bancari che fanno credito all'economia. Stando alle ultime notizie, la Federal Reserve potrebbe tagliare i tassi.

Spreco cibo. A fare da apripista è stata la Francia con il suo divieto di gettare il cibo invenduto. Nel mirino ci sono i supermercati di almeno 400 metri quadrati. Gli alimenti avanzati dovranno essere donati alle organizzazioni caritatevoli oppure, se non più commestibile, trasformarlo in mangime per gli animali o in compost. La Francia è il primo Paese al mondo a legiferare in questa direzione. A trarne beneficio sono anche quei 3,5 milioni di cittadini che dipendono per la loro sopravvivenza dall'elargizione di pasti gratuiti. Adesso è il turno dell'Italia: in parlamento circola una proposta di legge contro lo spreco alimentare.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il