BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni aspetti e novità diverse in nuovi obiettivi Gruppo Pensioni per novità riforma pensioni in ultime e nuove indicazioni

Il gruppo Sia, colosso dei pagamenti elettronici, sta per quotarsi in Borsa. C'è anche l'Italia nella missione alla conquista di Marte.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME lunedì OGGI (AGGIORNAMENTO ore 10:04): Tornano le riunioni del Comitato Ristretto sia nella giornata odierna che nei prossimi due giorni per le nvoità per le pensioni. Oltre agli obiettivi consueti se ne sono affiancati altri come quello visto sotto nelle ultime notizie e ultimissime, ma non solo quello.

Il Gruppo pensioni a Montecitorio è al lavoro anche sul fronte della ricongiunzione dei contributi previdenziali, ma le ultime notizie di oggi lunedì 14 marzo 2016 non sono affatto incoraggianti.

Pensioni. Continua a essere il Gruppo pensioni a Montecitorio tra i più attivi per cercare di introdurre novità al sistema previdenziale. Non è evidentemente per nulla facile, considerando che la maggior parte dei tentativi è caduta nel vuoto. A ogni modo, la strada seguita è quella della creazione di un testo unico tra le tante proposte sin qui avanzate. Tra le questioni più urgenti al centro dell'attenzione c'è quello delle ricongiunzioni onerose. Si tratta di una vera e propria beffa per quei lavoratori che hanno versato e stanno continuando a versare contributi in casse previdenziali differenti. Unire i versamenti ha un costo e già di per sé questa è una beffa.

Si tratta infatti di contributi già pagati e non si capisce perché questa operazione, simile al riscatto della laurea, debba avere un costo. Tra l'altro l'impegno economico richiesto al contribuente è così elevato da rendere impossibile l'apertura delle porte della pensione per milioni di lavoratori Si tratterebbe quindi di uno dei fronti sui quali intervenire con urgenza. Il Gruppo pensioni a Montecitorio ha presentato una proposta di legge, ma non è affatto scontato che possa trovare accoglimenti in tempi brevi. Più facile che possa rappresentare una novità della prossima manovra.

D'Amico. Ebitda quasi triplicato e redditività raddoppiata per la società lussemburghese. Secondo Marco Fiori, Ceo di D'Amico, "ci sono almeno tre aspetti e cioè abbassamento dei costi dei prodotti raffinati, incremento dei margini di raffinazione e il processo di concentrazione della capacità di raffinazione presso i centri di produzione del petrolio, che si collocano lontano dai centri di consumo". E poi, si è ridotto il numero di cantieri attivi, mentre le nuove normative hanno messo fuori gioco un elevato numero di navi prima in esercizio".

Missione Marte. C'è anche l'Italia nella missione ExoMars con cui l'Europa è pronta a sbarcare su Marte. Dalla partenza del razzo dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, ci vorranno sette mesi. L'Italia è il primo finanziatore del programma ma anche il rover del 2018, controllato dalla sede Altec di Torino, porta il tricolore: arriverà fino a due metri il suolo di Marte, in cerca di tracce di vita.

Sia. A un passo dalla quotazione in Borsa, il gruppo Sia, colosso dei pagamenti elettronici, è pronto alla svolta, L'appuntamento è in autunno. Ad averlo annunciato è stato lo stesso amministratore delegato Massimo Arrighetti: "Il consiglio ha deciso che è arrivato il momento di andare in Borsa, cosa che peraltro era prevista dal piano d'impresa messo a punto con l'ingresso dei nuovi soci. Idealmente ci piacerebbe quest'anno ma vedremo le condizioni di mercato: quello che conta è che la macchina è partita. In ogni caso credo che prima dell'estate sarà tecnicamente impossibile, semmai in autunno".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il