BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni obiettivi e novità ottenuti in questi primi quindici giorni del mese pensioni anticipate, quota 41, mini pensioni

L'esecutivo mette le basi delle novità pensioni con il Documento di economia e finanza e dialogando con Bruxelles.




PENSIONI novità E PENSIONI ULTIME NOTIZIE ULTIMISSIME: Siamo arrivati a circa metà mese e numerose sono le novità per le pensioni. Facciamo il punto su tutte le ultime notizie e ultimimissime

Pensioni novità su pensioni anticipate, contributivo. Sono ufficialmente iniziati i lavori per la definizione del Documento di economia e finanza. Si tratta di uno strumento chiave per capire se e in quale misura ci saranno novità sulle pensioni. Nel dettaglio, l'esecutivo è alle prese con le decisioni sugli impegni di spesa e, se rientreranno, le novità pensioni rappresentano un capitolo di rilievo. Viene in mente il Def dello scorso anno, da cui era emerso la scarsa propensione del governo di intervenire in materia previdenziale. E in effetti, l'ultimo manovra approvata, sblocco finale del Documento di economia e finanza, è andata in questa direzione.

Di negativo c'è che i tentativi di recuperare denaro pubblico attraverso la revisione delle detrazioni fiscali che l'esecutivo ha portato avanti nei giorni scorsi non sembrano finalizzati a finanziare novità sulle pensioni. Stando alle ultime notizie, l'obiettivo è la riduzione delle tasse, in particolare l'Irpef per i redditi medi. Il tutto mentre tra le soluzioni che si continuano a discutere in sede di Gruppo pensioni a Montecitorio, riunito più volte nelle ultime settimane con l'obiettivo di definire un testo unico sulle pensioni anticipate, delle ipotesi di applicare quota 100, intesa come somma di età anagrafica e anni di contribuzione da maturare per andare in pensione, di introdurre il ritiro anche a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazione massima dell'8%, di prevedere le mini pensioni per gli over 55 senza lavoro e senza pensione, così come desiderato dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Pensioni novità su flessibilità. Palazzo Chigi sta cercando di mettere le basi delle novità pensioni continuando a dialogare con Bruxelles. Nelle ultime settimane si sono intensificati i contatti e i confronti con l'obiettivo di ottenere lo sforamento parziale dei rigidi vincoli del Patto di stabilità. Senza una robusta crescita economica è la sola strada a disposizione dell'esecutivo per poter disporre di risorse immediate per fare le riforme più costose, tra cui quella sulle pensioni. Il percorso è comunque tutto in salita perché sono pochi gli spazi di manovra concessi dall'Europa. Nel medio periodo avrà invece conseguenze sulle finanze pubbliche e dunque anche sulle novità pensioni, il rafforzamento del Quantitative easing e il nuovo taglio dei tassi decisi pochi giorni fa da Mario Draghi, governatore della Banca centrale europea.

Pensioni novità su ricongiunzioni, usuranti. Sta diventando sempre più netta la frattura tra le due anime del Partito democratico, quella più di sinistra e quella governativa, con evidenti ripercussioni sulle novità pensioni. La prima ala è quella più convinta a prevedere cambiamenti nelle pensioni, anche intervenendo in favore del riconoscimento della peculiarità della posizione dei lavoratori che svolgono attività usuranti. Da parte sua, la maggioranza del partito, quella che fa riferimento al premier, aprirebbe solo a correzioni non strutturali, come la revisione delle norme sulle ricongiunzioni onerose a carico dei lavoratori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il