BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero ieri sera e oggi venerdì treni, metro Bologna, Genova, Torino, Roma, Milano, Napoli confermato, ufficiale.Garantiti orari

Le principali città italiane saranno bloccate dallo sciopero dei mezzi pubblici nelle giornate di giovedì e venerdì. A Roma in sciopero anche i taxi.




Gli utenti dei mezzi pubblici sono attesi da due giornate nere il 17 ed il 18 marzo a causa dello sciopero che interessa i treni, gli autobus e le metropolitane nelle principali città del nostro Paese. Scioperi che si svolgono con modalità diverse tra città e città, con la necessità quindi di tenere ben presenti gli orari in cui si potrà viaggiare.

Iniziando da Milano, nel capoluogo lombardo lo sciopero riguarderà sia la metro che i bus ed i tram. L’inizio dell’agitazione è previsto per le 21 di giovedì ed il termine per la stessa ora del giorno dopo. Il personale dell’Atm che aderisce alle sigle sindacali Si-Cobas, Cub e Usi-Ait incrocerà le braccia a partire dalle 8.45 fino alle 15.00 e successivamente dalle 18.00 alle 21.00. Anche Cub Trasporti ha indetto lo sciopero con gli stessi orari, ma per gli addetti alle metropolitane l’orario di astensione dal lavoro sarà ridotto, dalle 18 alle 21.00.

A Roma oltre allo sciopero del personale Atac, sempre di 24 ore, con esclusione delle fasce di garanzia, ci sarà anche lo sciopero che è stato proclamato dai tassisti. Una concentrazione di agitazioni che potrebbe portare al caos nella capitale e proprio per questo motivo è partita una richiesta ai sindacati da parte di Roberto Alesse, il Garante degli scioperi, che chiede al personale Atac di concentrare la protesta nelle ore che vanno dalle 8.30 alle 12.30 e nello stesso tempo ai tassisti di non scioperare in quelle stesse ore, in modo da garantire un minimo di servizio sia ai cittadini che ai numerosi turisti, che come sempre visitano Roma.

Anche nel capoluogo del Piemonte lo sciopero avrà la durata di 24 ore e riguarderà tutti i mezzi pubblici. A Torino ci sarà anche il fermo dei taxi, sempre per protestare contro la "deregolamentazione" che è stata introdotta dal governo con degli emendamenti della legge 21/92, che secondo i responsabili del sindacato sono pregiudizievoli verso il servizio pubblico, favorendo invece la creazione di oligopoli.

Per quanto riguarda i treni saranno interessati alcuni compartimenti in diverse regioni, ed anche in questo caso ci potrebbero essere delle cancellazioni, anche per treni a lunga percorrenza, per cui Trenitalia ha suggerito a tutti gli utenti di consultare le pagine del suo sito, dove la situazione degli scioperi e delle cancellazioni dei treni viene continuamente aggiornata. Sciopero anche per la TrenoNord a Milano, sempre a partire dalle 21,00 di giovedì 17 marzo e conclusione nella serata di venerdì.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il