BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Tfa Terzo Ciclo nuovo 2016, Mobilità, Concorso Scuola cambiamenti: nuove indicazioni ufficiali

Ultime indicazioni e chiarimenti ufficiali su alcune questioni della scuola 2016: novità dal Miur e informazioni ancora attese




Il Miur ha finalmente fornito indicazioni e chiarimenti ufficiali su alcune questioni della scuola 2016 che fino a ieri attendevano risposte. Mancano però ancora comunicazioni fondamentali per ulteriori questioni definire ancora, a partire dall’ufficializzazione delle date di pubblicazione del bando del nuovo Tfa 2016. Ma vediamo con ordine cos’è cambiato.

Tfa terzo ciclo: Non c’è ancora nulla di definitivo e ufficiale sulla pubblicazione del bando per il terzo ciclo del Tfr 2016. L’unica certezza, secondo quanto ribadito dal Miur, è che si terrà certamente ma non si sa ancora in quale data. Prima di procedere alla comunicazione di questa novità, infatti, bisognerò procedere con l’avvio del nuovo concorso della scuola 2016, ma presumibilmente il bando per il nuovo Tfa dovrebbe arrivare in primavera, forse ad aprile.

Concorso scuola Miur correzioni: Dopo l'esclusione dei neolaureati e non abilitati, gli ultimi chiarimenti su coloro che non possono presentare domanda di partecipazione al nuovo concorso della scuola 2016 riguardano gli specializzandi o coloro che stanno concludendo il secondo ciclo del Tfa per il Sostegno, che conseguiranno la specializzazione entro il mese di giugno. Per evitare di escludere questi aspiranti docenti, non pochi, dal nuovo concorsone della scuola, il Miur avrebbe potuto permettere una loro iscrizione con riserva, ma così non è stato fatto e si è pensato bene di ovviare al problema non permettendo loro proprio la partecipazione al concorso. Una decisione contro cui continua ad opporsi l’Anief che chiede al Miur correzioni in tal senso in modo da non rendere vano un percorso abilitante svolto con tanto impegno nonché impiego di soldi, nell’attesa che venga bandito chissà quando un nuovo concorso per la scuola.  Intanto, il Miur, insieme alle Commissioni tecniche, sta mettendo a punto le tracce delle prove. Le tracce per le prove scritte saranno, in particolare, una prova scritta o scritto-grafica, che saranno tutte uguali a livello nazionale in base alle classi di concorso; una prova pratica anche a carattere laboratoriale; e una prova orale.

Mobilità date: Cambiano tempi e modalità di presentazione delle domande di mobilità per i docenti. Secondo quanto stabilito da nuovo contratto sulla mobilità 2016-2017, infatti, se l’ordinanza ministeriale sarà pubblicata la prossima settimana, le scadenze per la presentazione della domanda dovrebbero essere le seguenti: 29 marzo-15 aprile per la Fase A; dal 2 al 25 maggio per le Fasi B, C, D; dal 22 aprile al 10 maggio per il personale ATA. In base a queste scadenze, i trasferimenti dovrebbero avvenire tra maggio e giugno per la Fase A; dall’11 al 30 luglio per le Fasi B, C, e D; il 30 giugno per il personale educativo e il 19 luglio per il personale ATA. I primi interessati dalla mobilità dovrebbero essere, dunque, i docenti della Fase A, cioè gli assunti entro il 2014-2015, compresi i titolari sulla DOS, i docenti in sovrannumero o in esubero e coloro che hanno diritto al rientro entro l'ottennio. Rientrano nella Fase A anche i neoassunti da fase 0 e A del piano straordinario che dovranno avere la sede definitiva nella provincia di immissione in ruolo, e che possono inoltrare domanda di mobilità territoriale su scuola su tutti i posti vacanti e disponibili e su quelli degli assunti nelle fasi B e C del piano assunzioni 2015-2016 provenienti da GAE. La domanda deve essere in ogni caso inoltrata sul sito Miur, tramite il portale Istanze Online.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il