BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Festa PapÓ auguri oggi con frasi originali, dediche, disegni, ricette BignŔ, Zeppole San Giuseppe e Festa del PapÓ Milano, Roma

Idee e consigli per augurare buona Festa del PapÓ 2016 e come realizzare le tradizionali zeppole di San Giuseppe: la ricetta




Per la festa del papà si può scegliere di inviare gli auguri in diversi modi tra frasi, messaggi, auguri, video, foto, sms, cartoline anche animate. Diversi i siti da consultare su cui è possibile trovare spunti e idee, dahttp://www.frasionline.it/frasi-auguri-festa-papa.htm, a http://aforisticamente.com/2014/03/11/festa-del-papa-frasi-e-aforismi/, http://www.linkuaggio.com/2013/03/frasi-celebri-sulla-festa-del-papa.html, http://www.pensieriparole.it/frasi-per-ogni-occasione/auguri-per-la-festa-del-papa/pag1, http://www.amando.it/festa-del-papa/frasi-festa-del-papa.htm, che offrono una vastità di frasi da leggere, a cartoline.it.

Festa del papà 2016 frasi auguri: E sfogliando nei suddetti siti si trovano frasi come ‘Auguri papà. Grazie per la forza che mi regali ogni giorno, per la tenerezza e la serenità che mi trasmetti anche solo con un sorriso, per la capacità di esprimere il tuo infinito affetto con uno sguardo ed un abbraccio tenerissimo’, ‘Sei un papà pieno di pazienza che mi insegna tante cose ma ho ancora tanto da imparare, ti resterò sempre vicino’, ‘La bellezza dell'essere figlia sta nell'avere un papà come te. Tanti auguri’, ‘Un mondo di auguri e di grazie a te papà per tutto quello che fai per me. Ti voglio un mondo di bene’, ‘Il regalo più bello che ho ricevuto è la costanza con cui mi hai sempre guidato. Sei un papà davvero speciale. Auguri’.

Festa del papà 2016 bignè e zeppole: Per il giorno della Festa del papà, che cade il 19 marzo giorno di San Giuseppe, la tradizione vuole, soprattutto nelle regioni del Sud, che si festeggi con le zeppole, tipico dolce, che possono essere fritte o al forno. Le zeppole di San Giuseppe sono un dolce tipico della cucina Italiana, che derivano dall’epoca romana. La storia narra che, dopo la fuga in Egitto con Maria e Gesù, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera e per questo le zeppole, particolarmente al Sud, ma in tutta Italia, sono i dolci tipici della festa del papà, che celebrano la figura di San Giuseppe. Per preparare le zeppole (circa per 8 persone) servono 3 uova medie, 70 gr di burro, 40 gr di zucchero, la scorsa grattugiata di un limone, 250 ml di acqua, 150 gr di farina 00 e 2 g di sale; per la crema pasticcera servono 3 uova, 25 gr di farina, 75 gr di zucchero, 250 ml di latte, mezza bustina di vanillina. Bisogna innanzitutto preparare la crema pasticcera: si riscalda il latte in un pentolino con la vaniglia e i suoi semi, sbattere in una ciotola, con la frusta, il tuorlo e lo zucchero e aggiungere la farina. Bisogna versare il latte riscaldato sul composto a filo, amalgamando con la frusta, mettere il composto sul fuoco e mescolare fino a quando la crema non si sarà addensata, quindi bisogna versarla in una ciotola e farla raffreddare. Per l’impasto, bisogna mettere in un pentolino dal fondo spesso il burro a pezzetti e versare l'acqua e sale e portare lentamente ad ebollizione, mescolando con un cucchiaio di legno. Appena il burro sarà sciolto e l’acqua bolle, bisogna togliere il pentolino dal fuoco e versare al suo interno la farina setacciata, rimettere il pentolino sul fuoco e amalgamare tutti gli ingredienti. Bisogna girare il composto fino a quando non si sarà formata una patina biancastra sul fondo del pentolino, quindi spegnere il fuoco e aggiungere lo zucchero, mescolare bene per incorporarlo al composto e versare l’impasto in una ciotola lasciandolo diventare tiepido. Quando l’impasto si sarà raffreddato, l’impasto dovrà essere trasferito in una ciotola, insieme alla scorsa grattugiata e le uova. Quando il composto sarà ben amalgamato, dovrà essere messo in una sac-à-poche con bocchetta stellata, quindi bisognerà formare un dolce con un movimento a spirale, mentre sul bordo esterno di ogni dischetto bisognerà sovrapporre un anello di pasta come per formare una scodellina, finchè il composto non sarà terminato. Per friggerle, bisogna riscaldare l’olio fino ad una temperatura compresa tra i 160° e 170° C e immergere non più di 1-2 zeppole, quando saranno ben dorate, bisognerà scolarle, guarnirle con crema pasticcera, amarene e zucchero a velo.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il