BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie: le ultime novità su attese e conflitti venerdì oggi accanto a Bonus Produttività, BBC, Canone Rai

Porta la firma dei Ministeri del Lavoro e dell'Economia il decreto per la riduzione delle imposte legate ai premi di produttività.




Sono tante le ragioni per cui le novità pensioni non riescono a prendere il volo e lo confermano le ultime notizie e le previsioni per oggi venerdì 18 marzo 2016.

Pensioni novità. Si continua a parlare di novità pensioni perché i risultati fin qui raccolti sono stati pochi sia all'interno del Gruppo pensioni a Montecitorio e sia a Palazzo Chigi. Nonostante un gran parlare che se ne fa, mancano volontà politica e disponibilità economica al cambiamento. A influire in questa inerzia ci sono anche le frizioni all'interno del Pd, il principale partito a sostegno dell'esecutivo. Succede infatti che la sinistra dem, quella più favorevole a introdurre novità sulle pensioni, è di fatto messa da parte, le sue proposte vengono ascoltate ma non recepite e i beninformati riferiscono che si respira aria di separazione. Se ne saprà di più anche nel corso di questo fine settimana con i nuovi confronti-scontri tra le parti.

A poco stanno servendo i riferimenti del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali alle mini pensioni. Per ora non si riesce ad andare al di là di una politica di annunci, anche se, spiega il responsabile del dicastero dell'Occupazione, "non possiamo pensare che i cambiamenti radicali li gestiamo con i prepensionamenti". E chissà se la spinta alle novità pensioni del presidente dell'Istituto nazionale della previdenza sociale non porta i suoi frutti. Il punto di partenza è che lavoro e pensioni sono strettamente legati. E i recenti dati sulle assunzioni di gennaio che registrano una brusca frenata di quelle a tempo indeterminato, dimostrano come sia necessario intervenire in tempi brevi sulle novità pensioni nel segno del turn over generazionale.

Riforma novità Credito Cooperativo. Arriva la nuova versione della wayout, con paletti più stretti per non smontare la riforma delle Bcc, e che fa salve le riserve indivisibili. Un compromesso che tiene, dopo i dubbi iniziali, e che trova il placet dello stesso mondo cooperativo e della minoranza Pd, che ne aveva abbracciato le istanze. Un problema risolto per il governo che sul fronte delle banche resta però ancora alle prese con il nodo degli indennizzi ai risparmiatori delle 4 banche.

Novità detassazione bonus produttività. Tutto pronto per il decreto dei Ministeri del Lavoro e dell'Economia per la riduzione delle imposte legate ai premi di produttività. Il decreto prevede una tassazione agevolata al 10% dei premi di risultato entro 2.000 euro lordi, legati a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione. Possono beneficiare i lavoratori dipendenti con reddito fino a 50.000 euro.

Novità canone Rai decreto ufficiale o quasi. Il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico sul canone Rai 2016 in bolletta è pronto e si resta solo in attesa della sua pubblicazione. Tra le questioni aperte c'è quella relativa alle istruzioni per la dichiarazione di mancata detenzione del televisore ovvero di uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualità o dalla quantità del relativo utilizzo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il