BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Bollo auto cancellazione, abolizione Governo Renzi. Non si dovrà più pagare, in arrivo nuova legge 2016-2017

Le novità sul bollo auto e ipotesi di cancellazione dell’imposta sull’auto tanto odiata dagli italiani: annunci e prospettive




Sono state raccolte 90mila firme che chiedono di cancellare definitivamente il pagamento del bollo auto. E dal Ministero dell'Economia fanno sapere che si tratta di una novità che si potrà realizzare solo se si trovano le coperture necessarie, che sarebbero di circa 5,9 miliardi di euro. Il bollo è, del resto, una delle tasse più odiate dagli italiani, e per questo il premier, dopo l'abolizione di Imu e Tasi, punta ora all'abolizione anche del bollo auto. Ci si chiede, tuttavia, se questo annuncio diventerà effettivamente realtà.

E se i proprietari di 50 milioni di vetture iniziano a tirare un sospiro, meno contente sono le Regioni per questa ipotesi che farebbe venir meno circa 5,9 miliardi di euro. Il bollo rappresenta, infatti, in media il 30% delle entrate che finiscono nelle casse regionali e il suo importo varia da un minimo di 63 euro ad un massimo di 180 euro.

Nonostante gli annunci e le speranze, sembra piuttosto difficile che ad oggi il presidente del Consiglio riesca davvero a cancellare questa tassa, proprio perché sembra quasi impossibile che le Regioni accettino di buon grado questa misura senza avere certezza di altri provvedimenti che possano garantire le stesse entrate in modo da non avere perdite e mantenere i propri conti in equilibrio. Secondo Ciambetti della Lega, l’intenzione del premier di abolire il bollo auto è solo una mossa politica per conquistare nuovi consensi da parte dei cittadini e riuscire e nuovi voti in vista delle prossime elezioni.

E anzicchè mettere a punto misure capaci di dare nuova spinta all’economica in maniera organica e strutturale, il premier continua ad annunciare misure a sorpresa tutte volte ad una riduzione delle tasse che certamente non servono, però, ad assicurare un miglioramento costante.

L’obiettivo dell’esecutivo dovrebbe essere quello di definire misure volte al rilancio strutturale dell’economia ma tra annunci di taglio delle tasse, che dovrebbe concretizzarsi il prossimo anno come anche confermato dal ministro dell’Economia, e questa ulteriore ipotesi di cancellazione del bollo auto, sembra che il premier voglia piuttosto puntare a colpire l’attenzione, ma potrebbe essere un’arma a doppio taglio, perché se tali provvedimenti non saranno messi in atto, piuttosto che conquistare nuovi consensi potrebbe perderli del tutto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il