BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie: le novità del Governo Renzi per la fine del mese per novità mini pensioni, quota 41, quota 100

Dal nuovo incontro del Direttorio del partito, alla presentazione del nuovo Def, alle prossime elezioni amministrative: gli appuntamenti importanti per novità pensioni




Dall’appuntamento di lunedì della direzione del partito, alle prossime elezioni amministrative, sono diversi i passaggi e gli appuntamento che potrebbero avere ripercussioni sull’attuazione di novità per le pensioni, nonostante le ultime notizie continuino ad essere un po’ confuse e non lascino intravedere la certezza di decisioni definitive. Vediamo i prossimi impegni importanti.

Pensioni novità nel Direttorio Partito Democratico: Lunedì 21 marzo si riunisce il Direttorio del Partito democratico, organizzato per discutere di quello che sta accadendo nella maggioranza tra nuove alleanze, e scontri interni. Gli equilibri politici ridisegnati o di prossima definizione, con nuovi attori sulla scena politica, come Bersani e D’Alema, influenzeranno le discussioni sulle questioni principali del’esecutivo, comprese le novità per le pensioi. Sono state diverse le dichiarazioni che si sono susseguite in questi ultimi giorni in vista sull'incontro della direzione della partito. Parecchie derivate dalle ultime notizie che sembrano voler riportare in campo proprio Bersani e D'Alema anche se l'ex segretario ha chiaramente detto di non volere una scissione, soprattutto in vista delle elezioni e del prossimo referendum di ottobre sulla riforma del Senato. E ha anche dichiarato che "Abbiamo votato sì in Parlamento e quindi voteremo sì. A condizione però che vengano accolte alcune nostre richieste, per esempio che la Corte Costituzionale non possa essere eletta da un solo partito. E poi che venga varata prima del referendum la legge elettorale sui cosiddetti senatori regionali. Noi abbiamo presentato una proposta, vogliamo che vengano scelti direttamente dai cittadini. Noi pretendiamo che da qui al referendum si chiarisca la gestione di questa vicenda. Mi spiego: non vogliamo che sia un plebiscito, pro o contro Renzi. E come ha proposto Gianni Cuperlo in un suo documento, pensiamo che chi vota no abbia completa legittimità a restare nel Pd, su questo pretendiamo un chiarimento politico. E inoltre non vogliamo che il referendum diventi un viatico per una nuova maggioranza politica con Alfano e Verdini. Per noi sarebbe inaccettabile". Quest'ultima ipotesi, però, sembra oggi piuttosto verosimile, soprattutto all'indomani dell'esito delle votazioni sulle coppie di fatto che ha, di fatto, definito una sorta di tacito accordo proprio tra il premier e i verdiniani. E’ chiaro come, tutto un riassetto del partito potrà decisamente avere non poche influenze sull’andamento del dibattito sulle novità pensioni che, in ogni caso, sarebbero un tasto vincente. Anche se restano ancora da definire le novità effettivamente fattibili, tra quota 100, mini pensione, quota 41 e non solo, in base, ovviamente, ai soldi disponibili.

Pensioni novità in Documento Economico Programmatico: Sempre più intensi i lavori sulla prima stesura del nuovo Def, il Documento di Economia e Finanza che pone le basi per i provvedimenti da inserire nella prossima Manovra, alla luce delle disponibilità economiche. La prima stesura del Def sarà presentata il 10 aprile, ma al momento è piuttosto difficile che nelle sue prime stesure comprenda novità per le pensioni. Se, infatti, la loro approvazione dipende dalle risorse economiche eventualmente impiegabili, considerando che non sono disponibili, sembra impossibile pianificare interventi in tal senso, anche se è stato proprio il ministro del Lavoro, qualche settimana fa, ad annunciare novità per le pensioni nella prossima Manovra, motivo per il quale se non ora ma nei prossimi mesi, nel Def qualche cambiamento dovrà essere inserito, per arrivare poi alle discussioni di settembre e ottobre, quando si decideranno ufficialmente i provvedimenti da inserire nella Manovra che sarà approvata, come al solito, a dicembre. E se effettivamente ci saranno novità per le pensioni, bisognerà capire se saranno approvate con decreto attuativo, e quindi entreranno in vigore l’anno prossimo, o con legge delega, e quindi sarebbero rimandate tre due anni.

Pensioni Novità decreto a sorpresa esecutivo per elezioni: In vista delle prossime elezioni amministrative, si dice ormai da tempo, che il premier possa arrivare con una mossa a sorpresa pronta a conquistare consensi e fiducia da parte dei cittadini italiani che stanno sempre meno credendo nell’operato dell’esecutivo. Nonostante secondo le ultime notizie sia piuttosto difficile che un eventuale decreto con provvedimenti a sorpresa possa essere annunciato adesso, secondo altri sarebbe comunque allo studio. E potrebbe rilanciare novità per le pensioni che, però, sarebbero solo minime con eventuali miglioramenti di misure già esistenti. O, altra ipotesi, le novità potrebbero interessare il piano di taglio delle tasse già annunciato settimane fa e confermato anche dal ministro dell’Economia.

Pensioni Novità Elezioni Presidente Confindustria: Si va verso la nomina del nuovo presidente di Confindustria e anche questo evento potrebbe avere non poche ripercussioni sulle novità per le pensioni. E’ ben noto che l’associazione degli industriali è sempre stata dalla parte delle novità per le pensioni, soprattutto perché collegate al lavoro e volendo rilanciare occupazione e produttività, si è sempre schierata dalla parte di piani di uscita prima importanti per realizzare il turn over. Il consiglio generale di Confindustria convocato per giovedì 31 marzo nominerà il successore di Giorgio Squinzi alla presidenza dell'associazione degli industriali e sembrano esserci buone probabilità per la vittoria di Vincenzo Boccia, particolarmente sostenuto dai giovani industriali e che potrebbe essere la giusta personalità per portare avanti novità pensioni in maniera concreta, seguendo proprio la linea di Squinzi che aveva detto: “Bisogna puntare su un welfare non di tipo tradizionale come quello che abbiamo avuto fino ad oggi che fra un po’ non saremo in grado di sostenere. Serve, aveva detto un intervento organico per un welfare di tipo integrativo in modo che tutti possano alla fine della loro carriera lavorativa avere serenità per il futuro”.


Pensioni novità sindacati in Piazza: I sindacati si preparano ad una nuova mobilitazione, in programma per il prossimo 2 aprile, di nuovo per chiedere all’esecutivo di agire in maniera concreta su questioni fondamentali per il nostro Paese, a partire dal lavoro per arrivare alle novità per le pensioni. Si tratta di interventi che, secondo le forze sociali ma anche le ultime notizie su andamento di occupazione ed economia, si stanno rendendo sempre più urgenti e che l’esecutivo ha rimandato per fin troppo tempo. E’ arrivato ora il momento di dare risposte concrete e definitive.

Pensioni novità Fondo Indigenza: Si continuerà a lavorare anche in settimana sulla definizione del nuovo Fondo Indigenza che, tra le altre misure, certamente prevederà su novità per le pensioni. Le ultime notizie confermano, infatti, che le misure contenute prevederanno tagli alle prestazioni assistenziali agevolate legate all'Isee. E si tratta probabilmente di un primo passo verso quella divisione tra spesa assistenziale e spesa prettamente previdenziale che si auspica già da mesi. Considerando peso e costi delle prestazioni assistenziali, decisamente elevati rispetto a quelle delle pensioni vere e proprie, questa operazione consentirebbe di recuperare quelle risorse economiche che potebbero permettere, in un secondo momento, l’approvazione di novità per le pensioni positive.

Pensioni novità Comitato Ristretto: In settimana, anche il Comitato ristretto per le pensioni a Montecitorio continuerà a lavorare sul Testo unico, che però è difficile arrivi anch’esso subito. Il Testo Unico dovrebbe puntare soprattutto su novità per le pensioni come quota 100 e quota 41, o su un piano di lavoro congiunto che combini i diversi sistemi di uscita prima ma che sappia rispondere in maniera concreta alle richieste di cambiamento pensionistico presentate finora.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il