BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito Widiba, Che Banca, Madiolanum, Bnl, Banca Intesa, Rendimax, Credem: offerte e promozioni Marzo 2016. Confronto

Continuano ad essere diverse le offerte di conti deposito: le migliori di questo mese tra Widiba, Che Banca, Madiolanum, Bnl, Banca Intesa, Rendimax, Credem. Le condizioni




Continuano ad essere diverse le offerte di conti deposito per questo mese di marzo 2016 che propongono sicurezza, tassi di interesse e condizioni decisamente vantaggiose, soprattutto in determinate condizioni, e in base alla scelta di decidere di mettere al sicuro la propria liquidità in conti deposito vincolati, che non permettono di ritirare i soldi investiti fino alla naturale scadenza dell’investimento, e conti depositi senza vincoli, che invece lasciano all’investitore tutta la libertà di scegliere quando ritirare i propri soldi. Tra i conti deposito vincolati a 12 mesi, Widiba offre un conto che prevede l'imposta di bollo a carico del cliente e garantisce un tasso lordo dell'1,400% e netto dell'1,036%

CheBanca! propone un conto per permettere di ricevere in anticipo l'importo degli interessi e offre vincoli a 3, 6 o 12 mesi. Offre, inoltre, il 2% di interessi su nuove somme vincolate a tre mesi entro il prossimo 15 aprile. In generale, i tassi al momento assicurati sono dello 0,50% per vincoli a tre mesi, dello 0,70% per vincoli a 6 mesi, e dell'1,00% per 12.InMediolanum propone anche per questo mese un conto deposito vincolato a zero spese, per apertura, gestione ed eventuale chiusura, che garantisce un tasso annuo lordo dell’1,25% per i nuovi vincoli di 12 mesi. E’ possibile svincolare il proprio denaro in qualsiasi momento senza il pagamento di penali e prevede anticipi sugli interessi netti ogni tre mesi.

BNL propone, invece, soluzioni per il risparmio e l'investimento, tra cui il conto deposito e i libretti di risparmio, che prevede che la banca acquisti la proprietà delle somme depositate dal cliente, obbligandosi a restituirle a richiesta del cliente (deposito libero) o alla fine di un vincolo temporale prestabilito. Le somme depositate si muovono tramite l'esibizione del libretto di risparmio (nominativo o al portatore), sul quale vengono annotati i versamenti ed i prelevamenti effettuati. I clienti che vogliono interessi crescenti sulla base del vincolo temporale applicato alle somme possono scegliere Safety Cash, il certificato di deposito con bonus a scadenza. Rendimax First Interessi anticipati di Banca Ifis propone un conto vincolato che garantisce rendimenti dell’1,45% lordo annuo per 12 mesi di vincolo e non prevede il pagamento del’imposta di bollo che è a carico della banca.

Deposito Più è il conto deposito di Credem che offre un rendimento sicuro e garantito, tra i più alti del mercato. Questo conto deposito è destinato a tutta la clientela privata per nuove somme investite in Credem nei 60 giorni precedenti la sottoscrizione/prenotazione della partita tramite bonifico, versamento in contanti e/o assegni; nel conteggio saranno sottratte le uscite superiori a 5.000 euro nel medesimo arco temporale; prevede un importo di sottoscrizione minimo per singola partita pari a 5.000 euro, e massimo 1.000.000 euro; zero costi di gestione, tranne imposta di bollo come da normativa vigente. Questo conto permette il rimborso anticipato in qualsiasi momento, con il pagamento di una penale, pari allo 0,033 per mille del capitale sottoscritto per ogni giorno di vita residua.

Banca Intesa Sanpaolo non offre particolari soluzioni di conti deposito ma in alternativa propone prodotti come il libretto flash di risparmio che permette ai genitori di accumulare dei risparmi per i più piccoli. La giacenza massima che si può depositare è di 4.999,99 euro e le somme sono coperte dal Fondo Interbancario di Tutela Depositi. Non è previsto il pagamento dell’imposta di bollo se non si supera la soglia della no-tax area di 5 mila euro. La liquidazione degli interessi è annuale nella misura dell’1% annuo lordo fino al 18esimo anno di età e superati i 18 anni gli interessi scendono allo 0,01%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il