BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni future novità, presenti e passate di politica economica per novità riforma pensioni mini pensioni, quota 100 ultime

Prende sempre più forma la filiera della canapa che la Regione Marche ha previsto nel Programma di Sviluppo rurale. Nuovi fondi in arrivo.




Pensioni novità e ultime notizie, ultimissime martedì oggi (aggiornamento ore 17:27): Tornando, infatti, ai vari problemi è giusto cercare di capire come stia andando l'attuale politica economica anche per capire le differenze con le novità per le pensioni che potrrebbero dare. L'occupazione a livello giovanile è rimasta pressocchè ferma come indicano le ultime notizie e statistiche, mentre le tasse sono diminuite, soprattutto quelle sul lavoro e sulla casa, ma non sulla produzione e sono aumentate quelle locali e finanziarie. Tra l'altro nonostante i miliardi spesi, l'occupazione è ben lontana dalle stesse stime che l'esecutivo faceva.

Pensioni novità e ultime notizie, ultimissime martedì oggi (aggiornamento ore 13:16): A vedere quello fatto e da fare le novità per le pensioni potrebbero fare la differenza perchè in un colpo solo si darebbe la garanzia di un reddito a chi vuole uscire ma con meno costi per il bilancio (essendoci quasi sicuramente delle penalità), dare reddito a chi non lo ha in questo momento ovvero chi si trova senza occupazione e aumentare anche probabilmente la produttività sia per l'uso di nuove tecnologie che, forse, per la maggior voglia di fare e imparare (forse). E poi vi sono i problemi di come si è creato occupazione o e quanta occupazione e per chi si è creata, oltre a come sono state tagliate le tasse.

Pensioni novità e ultime notizie, ultimissime martedì oggi (aggiornamento ore 9,01): Da sottolineare che l'obiettivo della politica economica che si cerca di portare avanti coincide con quello indicato da Draghi, ovvvero occupazione, produttività, inflazione e calo del debito strutturale. Il problema è come si cerca di ottenerlo. La via principale che si profila e viene confermata da più autorità è quella della diminuzione delle tasse ora, mentre prima (e ancora attuale) è stata quella della crescita dell'occupazione. Le pensioni, fino ad un certo punto, non sono state considerate come un blocco alla crescita, come, invece, attualmente molti sostengono e chiedono delle novità per le pensioni stesse. Sono state percorse finora due strade, due obiettivi diversi ma le ultime notizie certificano anche problemi ed errori e obiettivi non sempre raggiunti. Quanto le novità per le pensioni in questo senso potrebbero fare la differenza?

Pensioni novità e ultime notizie, ultimissime martedì oggi (aggiornamento ore 19:57): Se da una parte avanzano sistemi per le novità per le pensioni anche da cercare di applicare subito, tra le tante ultime notizie e ultimissime caratterizzate da conferme e smentite, sembra però prelevare una politica economica che non prevada per la crescita e lo sviluppo nessun cambiamento per le pensioni nè tantomeno per i tanti discussi quota 100, mini pensioni.  Si cerca di rivolgersi verso altre stretagie ugualmente costose che vedremo per aumentare fiducia, occupazione, ricchezza e produttività, le stesse che si potrebbero ottenere con una serie di novità reali e importanti sulle pensioni.

Sono diverse le ipotesi di novità pensioni proposte negli ultimi mesi, ma anche le ultime notizie di oggi lunedì 21 marzo 2016 riferiscono della loro difficile applicazione.

Novità pensioni. Se c'è uno strumento di cui si discute da tempo nell'ambito delle novità da inserire nel sistema previdenziale è quello delle mini pensioni. In buona sostanza si tratta di una sorta di prestito da concedere ai lavoratori per andare in pensione un po' prima. La somma verrebbe restituita integralmente e in piccole rate una volta maturati i requisiti effettivi previsti dalle norme in vigore per accedere al trattamento previdenziale. Già il precedente ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali aveva suggerito di introdurre questo strumento per migliorare le pensioni, ma tutto è rimasto fermo sia per l'interruzione dell'esperienza di governo e sia per ragioni economiche.

Se nel lungo periodo si tratta infatti di una misura non impattante sui conti dello Stato, nel breve c'è bisogno di una liquidità adeguata che, secondo le stime dei tecnici del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Palazzo Chigi non può permettersi di spendere. Ecco allora che mese dopo mese le mini pensioni hanno cambiato aspetto prevedendo una soglia minima di età per ususfruirne, prima 50 poi 55 anni, e restringendo il campo di applicazione a categorie ben precise di beneficiari ovvero chi è rimasto senza lavoro e vede il traguardo del ritiro. Tuttavia i passi in avanti sono stati pochi sul fronte delle novità pensioni, a parte i soliti annunci alla necessità di cambiare le regole.

Riforma canapa novità. Inizia a prendere sempre più forma la filiera della canapa che la Regione Marche ha previsto nel Programma di Sviluppo rurale. Esistono già aziende alimentari che propongono la piadina con farina di canapa e i carciofi all'olio di oliva con semi di canapa, così come imprese tessili che lavorano la canapa, calzaturifici che vendono scarpe in canapa o le suole con una mescola di gomma naturale e canapa. Il Borgo della canapa punta ad arrivare a 500 ettari coltivati a canapa in zona per poter ammortizzare la spesa di un piccolo impianto di trasformazione della fibra di canapa.

City car a Torino novità. Portano la firma del Gruppo Bollorè le nuove auto elettriche che prima dell'estate sono attese per le strade di Torino. Ma in realtà, l'intenzione è di allargare il mercato nelle principali città italiane. All'evento di presentazione ha preso parte anche il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, che ha ricordato il piano nazionale da 32 milioni di euro varato da Palazzo Chigi per realizzare le infrastrutture necessarie a sviluppare la mobilità elettrica: "In due anni e mezzo costruiremo 20.000 colonnine".

Riforma Ascopiave novità. I numeri hanno un loro valore e così viene fuori come tra il 2006 e il 2014 Ascopiave ha fatto girare sul territorio veneto oltre 430 milioni di euro. Come ricordato dal sottosegretario all'Economia e alle Finanze, Pier Paolo Baretta, "Ascopiave, azienda pubblica, efficiente e quotata, è fortemente integrata e attiva sul territorio, in grado di interpretarne le esigenze in termini energetici".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il