BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 precompilato 2016 e Unico precompilato 2016: tutte le detrazioni, spese tra cui mensa scolastica figli, medicine. Le regole

Quali sono i documenti necessari da allegare per la richieste di detrazioni di modelli 730 e Unico precompilati 2016: cosa bisogna sapere




Dal prossimo 15 aprile l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile sul suo sito il modello 730 precompilato 2016 e da quest’anno debutta anche l’Unico precompilato che sarà, invece, disponibile dal prossimo 7 luglio. In entrambe i casi, tra di dati inseriti, da quelli anagrafici a quelli relativi ai redditi percepiti, nonché legati al patrimonio immobiliare, bisognerà allegare i documenti relativi alle richieste di eventuali detrazioni e deduzioni. Le spese che si possono portare in detrazione con i modelli 730 e Unico 2016 sono quelle sanitarie e legate all’acquisto di farmaci, spese scolastiche per i figli, spese veterinari e per l’acquisto di farmaci per gli animali, spese sostenute per la ristrutturazione della propria abitazione e per l’acquisto di mobili.

In ogni caso, per beneficiare delle detrazioni, sarà necessario accompagnare le richieste con documenti che testimonino l’effettiva spesa sostenuta, vale a dire scontrini fiscali, scontrini parlanti, fatture, ricevute, bonifici. Per quanto riguarda le spese scolastiche, i contribuenti che hanno figli che frequentano le scuole dell’infanzia, quelle primarie e secondarie di primo e secondo grado possono portare in detrazione le spese sostenute nel corso del 2015 per la frequenza scolastica dei figli e per la mensa scolastica fino a 400 euro per ogni alunno.

Le detrazioni valgono per spese sostenute per asilo nido; scuola secondaria e universitaria; corsi di perfezionamento o specializzazione, effettuati presso istituti o università italiane o straniere, pubbliche; master; dottorati di ricerca; canoni di locazione per studenti fuori sede ed anche per la frequentazione di scuole materne; elementari; medie inferiori; medie superiori. Le spese da detrarre detrazione sono quelle relative all’iscrizione obbligatoria, alle rette mensili pagate per le scuole paritarie o private e le spese sostenute per la mensa scolastica dei propri fili sia in scuole pubbliche che private e devono essere riportate nel quadro E del modello 730 al rigo E13.

Passando, invece, alle spese sanitarie, possono essere portate in detrazione le spese sostenute per farmaci, parafarmaci e spese mediche se testimoniate dallo scontrino parlante, per il 19% dell’importo eccedente la franchigia di 129,11 euro. I farmaci e parafarmaci che si possono detrarre sono: farmaci e medicinali tradizionali; omeopatici; farmaci galenici-magistrali, quando si tratta di una prescrizione medica destinata ad un determinato paziente; medicinali da banco o di automedicazione (OTC) e le restanti tipologie; i farmaci SOP-OTC; medicinali fitoterapici. Si può richiedere la detrazione del 19% anche per i medicinali erogati dal S.S.N.        

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il