BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni novità c'è una sola certezza al momento e attese a Maggio valutazioni novità riforma mini pensioni, quota 100, ultime

Modifiche pensioni, licenziamenti collettivi avviati da Almaviva e novità necessarie per la funzionalità delle ambulanze: le ultime notizie di oggi dall’esecutivo




Pensioni novità e ultime notizie, ultimissime giovedì oggi (aggiornamento ore 15:22): A maggio, si dovrebbero sapere due elementi fondamentali. Il primo riguarda la clausola di immigrazione e i 3-4 miliardi che dovremmo avere disponibili eventualmente anche per le novità per le pensioni, ma tutto dipende dalle priorità e dalle necessitià. E le pensioni, seppur se ne sta pensando per fini elettorali, non sono tra le urgenze immediate almeno a 360 gradi. Il secondo, invece, riguarda la posisbilità di poter fare dell'extra deficit misura fondamentale per ogni cambiamenton e novità compreso quelli delle pensioni

Cosa potrebbe cambiare per le novità pensioni dopo la prossima valutazione europea di maggio e le novità ancora possibili. La Fao rilancia l’importanza delle foreste nella distribuzione dell’acqua mentre Almaviva, come confermato dalle ultime notizie, ha avviato procedure di licenziamento per alcuni lavoratori di Palermo, Napoli e Roma.

Pensioni novità per quota 100, mini pensioni: Nessun riferimento diretto a questione alle novità per le pensioni è stato fatto nel corso del vertice europeo che si è tenuto lo scorso week end ma da cui è emersa chiaramente, come hanno confermato le ultime notizie, la necessità di rilanciare l’economia, attraverso investimenti e politiche incitate dal presidente della Bce. Sembra che, però, l’Europa non riesca ancora a capire come la spinta all’occupazione, soprattutto giovanile, e al rilancio dell’economica potrebbe derivare proprio dall’attuazione di quelle novità per le pensioni che ormai da due anni sono al vaglio dell’esecutivo. Il presidente dell’Istituto di Previdenza, da tempo ormai, sostiene che il primo passo da compiere per la realizzazione di novità per le pensioni volte a rivedere l’attuale legge pensioni sia proprio quella di convincere l’Europa del duplice vantaggio che esse avrebbero, non solo, infatti, in termini occupazionali, e quindi di nuova spinta alla produttività, ma anche in termini di risparmi, che si riuscirebbero ad accumulare nel lungo periodo, grazie alle penalizzazioni imposte da ogni sistema di revisione dei requisiti di uscita dal lavoro. Ogni novità per le pensioni presentata, infatti, da quota 100, a quota 41, mini pensione, uscita a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni fino ad un massimo dell’8%, o a 63 anni e sette mesi di età con almeno 20 anni di contributi implica infatti penalità, anche elevate talvolta, per chi decide di lasciare prima il lavoro. Per capire se si potranno effettivamente realizzare novità per le pensioni il prossimo appuntamento europeo importante sarà certamente la valutazione che dovrebbe arrivare per maggio, quando si saprà se saranno concessi o meno quegli ulteriori 3 miliardi di euro che potrebbero essere investiti anche per le pensioni ma che, essendo temporanei, dovranno servire per cambiamenti altrettanto temporanei per le pensioni, e potrebbero allora tornare ad essere valutati i metodi in prova avanzati qualche mese fa. Ad oggi la certezza è che alemo una novità per le pensioni dovrà essere fatto sicuramente per quanto riguarda la questione dell’uscita prima delle donne: l’Europa infatti avrebbe già aperto una nuova procedura di infrazione contro il nostro Paese a causa della differenza di trattamento pensionistico esistente tra mondo maschile e mondo femminile, che dovranno essere eliminate. E tra le ipotesi di novità per le pensioni di cambiamento in ballo, la proposta di estendere tali norme di uscita prima con ricalcolo interamente contributivo anche agli uomini. Si tratta di una novità per le pensioni che potrebbe essere definita con la ricollocazione di quei 2,5 miliardi di euro che sono stati stanziati per prorogare ancora per quest’anno le norme di uscita prima per le donne ma che sono troppi, secondo le stime. Tra le altre novità pensioni in ballo, anche la possibilità di estendere le norme per l’uscita prima delle donne anche a coloro che hanno iniziato a lavorare presto, cosa che però non è stata ben accetta dagli interessati che dopo tantissimi anni di lavoro non vogliono ricevere assegni finali fortemente decurtati.

Giornata Mondiale Forse Fao: In occasione della giornata Internazionale delle Foreste di lunedì 21 marzo, la Fao, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura, ha colto l'occasione per sottolineare e rilanciare l'importanza vitale delle foreste per la fornitura di acqua alla popolazione mondiale, invitando a proteggerle e prevenire incendi boschivi.

Riforma Almaviva: I call center AlmaViva sono in crisi e migliaia di persone rischiano il loro posto di lavoro. In particolare, sono già scattati i provvedimenti di licenziamento collettivo per 1.670 persone a Palermo, 918 a Roma e 400 a Napoli. I licenziamenti si sarebbero resi necessari a causa di perdite di milioni di euro.

Riforma ambulanze: E' caos tra l’Ordine dei medici di Bologna e i camici bianchi dell’Ausl: motivo del contendere l'approvazione di protocolli che prevedono la presenza di infermieri da soli a bordo delle ambulanze. L'obbligo però è che con loro ci sia anche almeno un medico. L'Ordine dei medici bolognese ritiene questa decisione una 'grave violazione deontologica'.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il