BusinessOnline - Il portale per i decision maker








I giornali più letti in Italia: cresce il Corrieredella Sera, ma anche i giornali gratuiti

I dati della prima release di Audipress del 2007 (autunno 2006 + primavera 2007) premiano fra i quotidiani Il Corriere della Sera



I dati della prima release di Audipress del 2007 (autunno 2006 + primavera 2007) premiano fra i quotidiani Il Corriere della Sera, terzo in classifica, i cui lettori salgono a quota 2.615.000 crescendo del 2,5% rispetto alla release precedente (primavera 2006 + autunno 2006). In calo invece il secondo quotidiano in classifica, La Repubblica: -2,4% a quota 2.944.000. Il leader è sempre La Gazzetta dello Sport, stabile a 3.592.00 lettori.

Dietro il terzetto di testa, l’altro terzetto composto dai gratuiti Leggo, City e Metro (in quest’ordine) consolida le proprie posizioni, conquistate subito all’esordio in Audipress nella precedente release: rispetto a quei dati, le crescite sono rispettivamente dell’1,1% a quota 2.031 lettori per Leggo, del 2,5% a 1.733.000 per City e ancora del 2,5% a 1.688.000 per Metro.

Fra i quotidiani che superano il milione di lettori (i primi undici in classifica) si segnalano invece in negativo La Stampa, che perde il 5,4% con 1.378.000 lettori e, un gradino sotto, Il Messaggero, che cala del 4,8% a 1.364.000 lettori. E Polis, il free-pay di Niki Grauso le cui pubblicazioni in questo momento sono sospese, è ventesimo con 515.000 lettori.

Passando ai settimanali, dove abbondano i segni meno, le prime tre testate si difendono meglio di altre: il leader Sorrisi e Canzoni Tv (Mondadori) cede solo lo 0,2% a quota 5.013.000 lettori, Oggi (Rcs) perde lo 0,5% a 3.209.000 e al terzo posto Famiglia Cristiana (San Paolo Periodici) fa –1,9% a quota 3.063.000. Molto negativa invece la performance di Gente (Hachette Rusconi), quarto, con un –7,9% che lo fa scendere a 2.833.000 lettori, appena sopra a Panorama (Mondadori) che con 2.829.000 lettori perde comunque un 2,7%, a differenza di Chi (ancora Mondadori), primo della classifica a mostrare un segno più, al sesto posto: +2,6% a 2.741.000 lettori.

Il dato che spicca di più in positivo nelle posizioni alte è però quello di Telesette (Universo), undicesimo in classifica con un +8,5% a 1.531.000 lettori, mentre il dato più negativo fra i primi venti settimanali è quello di Dipiù Tv (Cairo Editore), nono a 2.218.000 lettori: -10,1%. Infine i mensili. Anche qui, raffica di segni meno, con perdite anche molto pesanti a tutte le altezze della classifica.

Lo stesso leader Focus (Mondadori) perde il 4,9% a quota 5.726.000, e peggio ancora fanno in seconda e terza posizione i due motoristici Quattroruote (Domus Editore, -9,3% a 4.105.000 lettori) e Al Volante (Universo, -7,1% a 2.228.000). Perdite addirittura a due cifre per il quarto e il quinto in classifica: Starbene (Rodale Mondadori) scende del 10,5% a quota 1.569.000 lettori e Cose di casa (Universo) cede il 13,7% a 1.439.000. Il primo segno più è al settimo posto quello della Cucina Moderna (Mondadori), che guadagna il 3,8% con 1.225.000 lettori. Ma la performance migliore fra i primi venti mensili, dove si contano solo cinque segni più, è Brava Casa (Rcs), undicesima a quota 1.022.000 lettori con un +8,3%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
Fonte: http://www.mymarketing.it
pubblicato il