BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa 2016 terzo ciclo nuovo: novità della settimana (AGGIORNATO)

Miur conferma ancora che si terrà il prossimo Tfa ma manca ancora data di pubblicazione ufficiale del bando: le ultime notizie e polemiche




Il Miur in settimana è tornato a confermare che il terzo ciclo del Tfa si farà ma ancora non è stata comunicata alcuna novità sulla pubblicazione del bando per l’accesso prossimo Tirocinio Formativo Attivo. Mentre le ultime novità riguardano la possibile data dello svolgimento della prova scritta del prossimo concorso della scuola, che dovrebbe tenersi il 23 aprile, per la data esatta di uscita del bando del nuovo Tfa sembra ci sia ancora da attendere.

E non si sa se effettivamente il bando potrà arrivare davvero nel mese di aprile, come annunciato qualche settimana fa, o, considerando il silenzio di queste settimane e i lavori concentrati sullo svolgimento del concorso della scuola 2016, sarà ancora rimandato.

Intanto, in questi ultimi giorni ha tenuto banco la richiesta di assunzione diretta degli abilitati del Tfa presentata dal Pd. Il senatore Scalia ha, infatti, presentato una interrogazione per stabilizzare i precari abilitati Tfa direttamente senza la necessità che sostengano il prossimo concorso della scuola, considerando poi che alcuni di coloro che stanno ancora concludendo il percorso di abilitazione non possono partecipare all’imminente ormai concorso e coloro che inizieranno il prossimo Tfa dovranno aspettare che venga bandito un altro concorso, tra qualche anno, e fino ad allora lavorare nella precarietà, pur avendo dimostrato di avere le stesse competenze e abilità di coloro che sostengono il concorso della scuola, considerando che le prove sono più o meno le stesse.

La richiesta di assunzione diretta dei precari del Tfa presentata da Scalia ha però scatenato non poche polemiche, soprattutto da parte del M5S. Per l'onorevole Chimienti, infatti, si tratta di una richiesta che ha il sapore di una mossa elettorale, alla ricerca di nuovi voti per la maggioranza, considerando che lo stesso senatore, come precisato dall’onorevole del M5S, è stato tra coloro che hanno dato il via ad un provvedimento che prevedeva l'obbligo per gli abilitati Tfa di partecipare ai concorsi della scuola per le assunzioni a tempo indeterminato, E’ chiaro, dunque, come vi sia discrepanza di posizioni tra allora e adesso. Si resta, però, in attesa di risposte ufficiali sia in merito sia per la data del bando.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il