BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mobilità, Tfa 2016 terzo ciclo, concorso scuola, valutazione docenti premi: nuove indicazioni del Miur dopo festività

Sono attese novità sull'attivazione del terzo ciclo del Tfa ordinario, ma gli sforzi del Ministero sono ora concentrati sulle operazioni relative al concorso scuola.




Il prossimo importante appuntamento del mondo della scuola è quello relativo all'attivazione del terzo ciclo del Tfa ordinario. I dettagli sono in fase di definizione e avranno maggiore valore in quanto si tratterà della porta di accesso alla partecipazione ai prossimi concorsi scuola. Ma a questo punto l'appuntamento è solo a dopo le festività di Pasqua. Per quanto riguarda il concorso scuola, le procedure di iscrizione sono tuttora in corso. Da segnalare le precisazioni del Miur, come quella relativa al servizio prestato in più classi di concorso.

Come precisato dal Ministero, per ogni anno scolastico è possibile inserire una sola classe di concorso e una sola scuola. Gli aspiranti insegnanti di ruolo che hanno lavorato 180 giorni continuativi possono comunicare la classe di concorso e la scuola di inizio servizio e chiarire nel campo "note/altre informazioni" presente nei titoli valutabili le informazioni di dettaglio. E ancora: nella maschera relativa alle pubblicazioni, l'utente può selezionare tra libro e rivista. Il campo del titolo è un testo libero dove il candidato deve indicare il titolo del libro o della rivista e deve specificare il titolo dell'articolo curato dai contenuti inerenti la specifica classe di concorso.

Il Miur fa presente che l'utente deve selezionare la voce libro. Il campo del titolo è un testo libero dove il candidato indica il titolo del libro e, in caso di capitolo, il titolo del capitolo curato. Inoltre, il campo previsto dall'applicazione si chiama "autore/coautore" e prevede un testo libero in cui l'aspirante può dichiarare il ruolo che ha avuto nella realizzazione del libro. La tabella di valutazione prevede la valutazione dell'abilitazione sulla specifica classe di concorso anche ricompresa nell'ambito disciplinare verticale.

Non è poi considerato titolo valutabile il servizio prestato sul sostegno per la partecipazione a procedure concorsuali di posto comune. Il servizio prestato nei centri di formazione professionale riconducibile a insegnamenti compresi in classi di concorso è valutato se prestato, a decorrere dall’anno scolastico 2008/2009, nei percorsi preordinati all'assolvimento dell'obbligo di istruzione. Si considera valido il servizio giuridico in costanza di contratto. Pertanto, ad esempio, l’eventuale assenza per malattia, congedo per maternità o parentale è considerata utile ai fini della valutazione del servizio. Si registra poi lo scontro tra il Ministero dell'Istruzione e le organizzazioni sindacali in merito al bonus per i docenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il