BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Canone rai 2016: decreto ufficiale, domande e risposte regole ufficiali. Chi paga, esenti, come non pagare, prima e seconda casa

Le ultime notizie e chiarimenti su pagamento Canone Rai 2016 e modalitÓ dopo nuovo decreto e informazioni da Agenzia delle Entrate




Dopo la pubblicazione del decreto ufficiale e gli ultimi chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate, di seguito chiariamo tutte le ultime novità su pagamento e modalità di versamento del Canone Rai 2016

Chi paga e chi è esente dal versamento del Canone Rai?

Devono pagare il Canone Rai 2016 i proprietari di immobili in cui risiedono come abitazione principale e gli inquilini. Pagano solo le utenze domestiche. Se, inoltre, una famiglia non consuma elettricità dovrà comunque pagare il canone Rai riportato nella bolletta elettrica. Esenti dal Canone Rai i gli over 75 che non convivono con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio, che hanno un reddito che sommato a quello del proprio coniuge convivente non supera i 6.713,98 euro annui; i militari di cittadinanza straniera delle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari; gli invalidi degenti in case di riposo e i riparatori e rivenditori tv; e i militari delle Forze Armate Italiane. E’ però importante precisare che i  quest’ultimo caso, l’esenzione vale solo per ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate, mentre chi ha una tv all’interno di un alloggio privato, anche se situato dentro le strutture militari, deve pagare il Canone regolarmente.

Come funziona il pagamento per prima e seconda casa?

Il Canone Rai 2016 si paga esclusivamente sulla prima casa: lo stesso sito della Rai ha precisato che il versamento del Canone sarà richiesto una sola volta all’intestatario dell’utenza di energia elettrica e chi possiede una seconda casa non sarà soggetto ad alcun doppio pagamento, se la seconda casa rimane sfitta. Nel caso di immobili locati, infatti, devono pagare il Canone Rai gli affittuari anche nel caso in cui la bolletta elettrica sia intestata al proprietario, perché sono loro i detentori e coloro che utilizzano l’apparecchio tv.

Su cosa si paga il Canone Rai e come?

Il Canone Rai 2016 si paga solo sul possesso della tv, escludendo dunque tablet, smartphone e pc, come era stato ipotizzato mesi fa. Per pagare il Canone Rai quest’anno non si dovranno aspettare i bollettini precompilati direttamente inviati a casa ma il costo, di 100 euro per l’anno, sarà addebitato in bolletta elettrica. La prima rata quest’anno sarà di 60 euro accreditata nella bolletta di luglio e poi ogni rata sarà di 10 euro. L’ultimo decreto ha precisato che i residenti di 20 isole italiane continueranno a pagare il canone Rai in un’unica soluzione di 100 euro entro il 31 ottobre 2016 non in bolletta elettrica ma con il vecchio bollettino postale. Le 20 isole interessate da questo provvedimento sono Isole Tremiti, Capri, Panarea, Ponza, Vulcano, Favignana, Alicudi, Capraia, Filicudi, Giglio, Lampedusa, Levanzo, Linosa, Lipari, Marettimo, Pantelleria, Salina, Stromboli, Ventotene e Ustica.
 
Quali sono le sanzioni previste per chi non paga?

Le sanzioni previste per chi non paga il Canone Rai possono arrivare fino a 500 euro; ma è previsto ancora anche il ravvedimento. Per chi, infatti, paga entro i 30 giorni successivi alla data di scadenza, ai 100 euro dovrà sommare una sanzione pari a 4,47 euro, che salgono a 8,94 euro dopo i 30 giorni di ritardo.

Quali sono i problemi ancora attuali?

Una delle questioni ancora da risolvere sembra riguardare il pagamento del Canone Rai per gli studenti fuori sede. Se, infatti, è stato chiarito che a pagare il Canone siano gli inquilini degli immobili, nel caso degli studenti fuori sede che vivono in affitto la questione è ancora aperta. O meglio, secondo quanto stabilito spetterà a loro pagare il Canone, magari dividendolo tra tutti gli inquilini della casa, esattamente come funziona per tutti gli altri affittuari. Ma c'è chi ha chiesto l'esonero dal pagamento nel caso di contratti brevi. Nessuna novità ufficiale è però arrivata in tal senso, per cui al momento sono immutate le condizioni di pagamento previste a carico degli studenti.

Come si può scaricare e compilare il modello per non pagare il Canone?

E’ disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate il modello per l'autocertificazione che permette di non pagare il canone a coloro che non possiedono una tv o ne sono esenti. Consultare direttamente il link http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/ed8588a0-7e4d-4174-8a5f-17bd22cbc632/MODELLO.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=ed8588a0-7e4d-4174-8a5f-17bd22cbc632 è possibile scaricare e compilare il modello e poi i contribuenti devono inviarlo alla stessa Agenzia delle Entrate, alla Direzione provinciale I di Torino- Ufficio territoriale- Sportello S.A.T. Corso Bolzano n. 30, 10121, Torino. Posta certificata: DP.1TORINO@PCE.AGENZIAENTRATE.IT e l’Agenzia si occuperà di trasmettere i dati relativi agli esenti all’Acquirente Unico, in modo da cancellare dalla bolletta la parte dovuta relativa al Canone Rai. Per compilare il modello, bisogna inserire i dati anagrafici del contribuente che chiede l'esenzione, quindi nome, cognome, data e luogo di nascita e codice fiscale; nel caso fossero gli eredi del titolare della fornitura elettrica a chiedere l’esenzione, allora i dati da riportare dovranno essere chiaramente i loro, e quindi compilare i quadri relativi alla vera e propria dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio tv.
 

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il