Evasione Fiscale Bell nella cessione di Telecom Italia e Olivetti. Indagati Gnutti

L’indagine sulla vicenda dell’evasione fiscale della Bell, la holding lussemburghese che ha ceduto nel 2001 a Marco Tronchetti Provera il controllo di Olivetti e di Telecom, si allarga



L’indagine sulla vicenda dell’evasione fiscale della Bell, la holding lussemburghese che ha ceduto nel 2001 a Marco Tronchetti Provera il controllo di Olivetti e di Telecom, si allarga. Il motivo è semplice: se dal 2001 al 2006 la Guardia di Finanza e la Agenzia delle Entrate hanno detto che Bell non doveva pagare niente, allora ci deve essere stata malafede. E così proprio l’ex direttore dell’Agenzia delle Entrate di Milano, Massimo Orsi, è finito sotto inchiesta, inquisito dai pm Laura Pedio e Roberto Pellicano. Il nuovo filone prosegue parallelo all’inchiesta sulla presunta omessa dichiarazione dei rettiti protata avanti dai pm Carlo Nocerino e Letizia Mannella.

La tempesta sta scuotendo la fusione tra Palladio e Fingruppo (che controlla Hopa). Attualmente infatti è in corso una due diligence da parte della finanziaria vicentina su Fingruppo. Ieri i vertici delle due società hanno fatto il punto della situazione, ma per il momento l’operazione non è sospesa. A conti fatti Palladio erediterebbe nel nuovo gruppo 650 milioni di debiti verso l’erario. Non è che a Vicenza non sapessero di questa faccenda, ma sicuramente non si aspettavano questo epilogo.
Il rischio più pesante è che la procura disponga il sequestro dei beni, ivi compresa la partecipazione in Telecom, che vale poco più di 900 milioni di euro.

Tra i soci di Bell comunque oltre a Monte dei Paschi e Antonveneta, ci sono anche Interbanca e finanziarie off shore come l’Oak Fund. Ciascuno potrebbe quindi avere da mettere dei soldi nel piatto comune.
Secondo Repubblica chi invece non ha niente da temere è Roberto Colaninno, che all’epoca non entrò mai direttamente in Bell, ma rimase defilato con posizioni in Fingruppo e Hopa.
In effetti Monte Dei Paschi in chiusura di giornata sfiora una perdita del 2,3%, sottoperformando un Mibtel già piuttosto gramo, che viaggia in territorio negativo dell’1,74 per cento.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il