BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia 2016 tasso interesse ufficiale minimo garantito nuova emissione asta 4 Aprile. Come funziona, rendimento, collocamento

Ai nastri di partenza il collocamento di un nuovo titolo Btp Italia indicizzato all'andamento dell'inflazione nazionale.




AGGIORNAMENTO: Il Tasso ufficiale minimo garantito è stato pubblicato oggi ufficialmente ed è dello 0,4%

AGGIORNAMENTO: Oggi, venerdì 1 Aprile 2016, sarà comunicato il tasso di interesse minimo per il Btp Italia 2016 per l'emissione e l'astea di collocamente che partirà il 4 Aprile. Dovrebbe essere rilasciata intonro alle ore 12, mezzoggiorno circa, di oggi dal Mef e Tesoro.

In arrivo un nuovo titolo Btp Italia indicizzato all'andamento dell'inflazione nazionale e indirizzato al risparmiatore individuale. Più esattamente sarà a disposizione degli investitori tra il 4 e il 7 aprile 2016, ma solo venerdì primo aprile si conoscerà il tasso reale annuo minimo garantito. Più precisamente tra lunedì 4 e mercoledì 6 aprile potranno intervenire solo i risparmiatori individuali, ricordando che questi tre giorni possono essere ridotti a due in caso di chiusura anticipata. La mattinata del 7 aprile è invece riservata agli investitori istituzionali. Al pari di quanto è accaduto con le precedenti emissioni, il titolo sarà collocato sul mercato, attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana.

Come spiegato dal Ministero dell'Economia, il collocamento per gli investitori istituzionali potrebbe prevedere un riparto se il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all'offerta finale. Di contro, per i piccoli risparmiatori non sarà applicato alcuna soglia. Anche sotto questo profilo, si ripete dunque lo stesso schema del passato. Lo stesso Ministero sta pubblicando sul sito del Debito Pubblico la scheda tecnica del titolo e sta procedendo all'aggiornamento di tutte le informazioni utili, così da fornire ai risparmiatori e agli operatori di mercato tutti gli elementi utili per partecipare al collocamento. I Btp Italia hanno un lotto minimo di 1.000 euro.

Le caratteristiche principali sono presto dette e ricalcano quelli proposti dal 2012. L'emissione ha durata otto anni; tasso reale annuo minimo garantito; cedole semestrali calcolate sul capitale rivalutato ovvero indicizzate al FOI, l'Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi, a cui si aggiunge il pagamento del recupero dell'inflazione maturata nel semestre; recupero immediato dell'inflazione grazie alla rivalutazione del capitale corrisposta ogni sei mesi; capitale nominale garantito a scadenza, anche in caso di deflazione; Premio fedeltà per chi acquista all'emissione nella prima fase del collocamento e conserva il titolo fino a scadenza, riservato quindi ai risparmiatori individuali.

In caso di deflazione, le cedole vengono comunque calcolate sul capitale nominale In caso di deflazione, le cedole vengono comunque calcolate sul capitale nominale investito, quindi con una protezione estesa non solo alla quota di capitale, ma anche agli interessi. Non è prevista alcuna commissione bancaria a carico degli investitori per l'acquisto dell'emissione come per gli altri titolo di Stato a medio-lungo termine.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il