BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni aggiornamenti in tempo reale,diretta, dove seguire manifestazioni domani sabato sindacati, comitati online.E dove vedere

Le ultime notizie sulla manifestazione sindacale di domani riferiscono di un'ampia partecipazione. Verranno chieste novità sulle pensioni.




Tutto pronto per la mobilitazione delle organizzazioni sindacali di domani sabato 2 aprile. Non sono di certo le ultime notizie a confermare come alla base della loro pacifica manifestazione ci sia anche l'invocazione di novità pensioni. Fino a questo momento, è la loro posizione, Palazzo Chigi è rimasto piuttosto refrattario sulla questione previdenziale e non ha mai voluto aprire un vero tavolo di confronto con i sindacati. Ma i giorni passano e la scontentezza di chi non riesce a congedarsi dal lavoro per via dell'irrigidimento dei requisti e la parallela frustrazione dei giovani che non riescono a prendere il loro posto, aumentano a vista d'occhio.

Come si apprende dai siti ufficiali dei tre sindacati ovvero quelli di Cgil, Cisl e Uil, l'elenco delle iniziative che si svolgeranno in occasione della mobilitazione unitaria "Cambiare le pensioni e dare lavoro ai giovani" è particolarmente lungo e coinvolge molte città italiane. I tre segretari Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo concluderanno le rispettive manifestazioni a Venezia, Roma e Napoli. In tutti i casi è prevista la copertura dell'evento con la diretta di RadioArticolo1. Microfono in mano, chiederanno senza dubbio novità sulle pensioni.

A darsi da fare sulle novità pensioni sono anche i comitati, come "Lavoratori, precoci ed esodati 41 senza se e senza ma", che, come spiegano sulla pagina Facebook, suggeriscono "discussioni e proposte sull'iniquo decreto Monti sulle pensioni a partire dal 1-1-2012 e le ricadute che si hanno per le classi dal 1952 al 1955 più i problemi causati sempre dal decreto sugli esodati". E i rapporti con le organizzazioni sindacali, come confermato dalle ultime notizie, non sono sempre sereni e pacifici per via di una differenze di vedute su tempi e modalità della protesta.

Stando alla triplice sindacale, l'attuale legge sulle pensioni è stata la più gigantesca operazione di cassa fatta sul sistema previdenziale italiano. Sono stati prelevati nel periodo 2013-2020 circa 80 miliardi di euro con una manovra economica fatta a danno di lavoratori e pensionati su un sistema giudicato sostenibile da tutte le istituzioni nazionali e internazionali. Questi interventi hanno introdotto elementi di eccessiva rigidità nell'accesso alla pensione, generando iniquità e problemi che ancora oggi aspettano una soluzione definitiva. Per Cgil, Cisl e Uil è necessario un intervento strutturale di riforma che dia certezze ai lavoratori e alle lavoratrici, giovani e meno giovani, "e restituisca una parte delle risorse risparmiate sulla loro pelle" per riaffermare solidarietà, flessibilità, equità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il