BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio > Carpi > Carpi Sassuolo streaming

Barcellona Real Madrid streaming (in tempo reale, in aggiornamento)

Si gioca Barcellona Real Madrid un incontro che non perde il suo fascino, pur se lo scudetto è già stata in pratica deciso.




La partita più attesa della Liga spagnola, il Clasico, si gioca sabato alle 20.30 al Camp Nou di Barcellona. Il Real Madrid, fuori dalla lotta per il titolo, cerca l’impresa in casa dei rivali.

Il Clasico è sempre ad alta tensione

Nella 31esima giornata della Liga è in programma la "partita", il Clasico, che cattura da sempre le attenzioni di tutti i calciofili di Spagna ma anche del resto del mondo. Una partita dal risalto mondiale, e sempre carica di tensione, anche, come in questo caso, quando i punti di distacco tra le due formazioni sono 10 a otto giornate dalla fine. Il Real Madrid non intende mollare e vuole i tre punti per iniziare la rimonta, ma anche per complicare la vita degli acerrimi rivali, facendo così un favore indiretto all’altra formazione della capitale, l’Atletico di Simeone, che in classifica ha 9 punti di distacco dalla capolista. E’ il primo scontro in panchina tra Luis Enrique e Zidane, due che si sono affrontati con le stesse maglie, anche in campo, ed in occasione di un Clasico nella stagione 2003 dettero vita ad una rissa, con tanto di manate scambiate. In quel caso era il Barcellona ad essere staccatissimo, ma come di consueto giocò il tutto per tutto nel Clasico, che terminò in pareggio, con i madridisti che comunque alla fine della stagione si presero il titolo. In quel caso Zidane si beccò solo un’ammonizione. Ora lo scontro dovrebbe essere in modo più tranquillo, vista la posizione dei due in panchina, ma sicuramente avranno catechizzato a dovere i loro giocatori.

La formazione dei padroni di casa
Luis Enrique, per questo scontro che potrebbe significare la definitiva esclusione dei rivali dalla corsa per il titolo, si schiererà con la migliore formazione possibile, e non ha squalificati. Lo schema adottato dall’allenatore blaugrana è il classico 4-3-3 che punta sulla forza esplosiva del suo tridente con Leo Messi che ha dimostrato di stare molto bene anche nelle gare della sua nazionale. A fianco a lui, come sempre con un movimento continuo, Suarez e Neymar. Anche il "pistolero" ha fatto ritorno in nazionale ed è molto carico in previsione di questa gara. Dietro di loro Rakitic, insieme a Iniesta e Busquets, con Arda Turan pronto ad entrare dalla panchina. In porta Bravo, con davanti la coppia Mascherano – Piquè e Jordi Alba e Dani Alves a spingere sulle fasce.

Come risponde Zinedine Zidane
Anche per il francese il reparto più importante è l’attacco con Cristiano Ronaldo affiancato dal gallese Bale e da Lucas. La difesa dei blancos conta su Marcelo e Danilo sulle fasce, con il francese Varane, molto efficace in nazionale, e Nacho, al Centro. Nel terzetto di centrocampo ci saranno il croato Modric, insieme a Casemiro ed al tedesco Kroos. In porta confermato Keylor Navas, per un 4-3-3 speculare a quello del Barcellona.

Barcellona Real Madrid si potrà vedere in diretta streaming italiano anche con il live gratis.
La partita sarà trasmessa in diretta sulla tv satellitare Sky che anche quest'anno rende disponibile gratis per gli abbonati i servizi di streaming Sky Go, che offre la possibilità di vedere le partite live su cellulari e tablet Android, oltre che su iPhone e iPad.
Degno di nota anche SkyGoOnline che offre la possibilità di acquistare le singole partite, inclusa Barcellona Real Madrid anche a chi non è abbonato alla tv di Murdoch. Il prezzo della singola partita è di 9.90 Euro, ma spesso ci sono interessanti promozioni che permettono di ridurre il costo.
Accanto a queste opzioni, si trovano su internet diverse tv straniere come RTL, La2, Orf e Rsi hanno ottenuto i diritti e perciò permettono di vedere le partite anche sui loro siti online. Diversi di questi canali, addirittura, è possibile vederli in molte zone e città del nord via satellite o antenna del digitale terrestre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il