BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Cuperlo chiede verifica del Governo Renzi dopo dimissioni ministro Guidi per intercettazioni

Le novità pensioni sono legate anche alla stabilità di Palazzo Chigi con una opposizione interna che deve decidere cosa fare. Quali scenari?




Anche se il premier cerca di minimizzare, è inevitabile che il caos e le ultime notizie di questi giorni rappresenta un banco di prova sia per la stabilità dell'esecutivo e sia per le riforme da mettere in conto, tra cui quelle relative alle novità pensioni. C'è da scoprire fino anche punto l'opposizione interna, quella della sinistra dem e che sta ora facendo riferimento a Gianni Cuperlo, spingerà sul pedale dell'acceleratore per chiedere una verifica dell'operato di Palazzo Chigi o, in termini ancora più pratici, spuntare politiche più riformiste da parte del presidente del Consiglio, tra cui appunto quelle sulle novità pensioni su cui è evidentemente più combattiva.

I fatti: giovedì, quando si diffondono le intercettazioni in cui il ministro dello Sviluppo Economico, al telefono, rassicura il compagno, indagato, su un emendamento per un centro rifiuti in Basilicata, scoppia anche la polemica politica. I partiti di opposizione chiedono le dimissioni e attaccano anche la titolare per le Riforme e il premier Renzi. Critiche anche dalla sinistra del Partito democratico, come spiegato quella più convinta sulla necessità di intervenire con novità sulle pensioni, secondo cui all'esecutivo servirebbe un tagliando. Giovedì sera il ministro dello Sviluppo Economico, dopo aver parlato con il premier al telefono da Boston, annuncia le dimissioni dal suo dicastero, aprendo quindi prospettive per chi punta alle novità pensioni.

"Caro Matteo, ho operato con correttezza e buona fede", scrive nella lettera d'addio. Le opposizioni annunciano comunque battaglia. Ed è chiaro che se dovessero vincerla l'intera partita delle novità pensioni si giocherebbe da capo. Com'è noto, la posizione della sinistra dem e in particolare di Gianni Cuperlo, che in passato ha conteso la segreteria del Partito allo stesso premier, è decisamente massimalista. Da sempre invoca modifiche al sistema previdenziale e in tempi piuttosto brevi. In particolare si era fa promotrice di una legge delega che imponesse tempi certi e obiettivi precisi nel percorso delle novità pensioni.

Resta quindi da capire quali saranno le prossime mosse del premier al ritorno dal suo viaggio negli Stati Uniti. Già lunedì potrebbe fare un discorso al direttorio del Partito democratico e successivamente potrebbe riferire anche al parlamento, magari sottoponendo l'esecutivo a un voto di fiducia. Alla luce del referendum costituzionale di settembre è comunque difficile credere a nuove elezioni. Sul fronte delle novità pensioni, un impegno maggiore è quindi atteso solo in autunno, ma con le elezioni amministrative alle porte e con la vicenda del ministro dello Sviluppo Economico non è da escludere qualche sorpresa dell'ultim'ora.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il