BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: esenzione come fare richiesta con autocertificazione modello cartaceo e online. Siti web ufficiale riferimento

Tempi e modalità di invio autocertificazione per non pagare il Canone Rai 2016: regole da seguire, cosa fare e quando




E’ atteso per il prossimo mese di luglio il primo addebito di pagamento del Canone Rai 2016 in bolletta elettrica: avrà un costo di 60 o 70 euro, a seconda del gestore, e il resto dei pagamenti, fino alla cifra dei 100 euro previsti per quest’anno, saranno addebitati a rate di dieci euro nelle successive bollette. Esistono però dei casi in cui il Canone Rai anche quest’anno si continuerà a pagare in un’unica soluzione da 100 euro tramite bollettino postale. Secondo quanto stabilito dal recente decreto che ha definito le modalità ufficiali di pagamento del Canone Rai 2016, i residenti di 20 isole italiane che sono Favignana, Panarea, Isole Tremiti, Capri, Vulcano, Alicudi, Capraia, Filicudi, Giglio, Lampedusa, Levanzo, Linosa, Lipari, Ustica, Marettimo, Pantelleria, Salina, Stromboli, Ponza, Ventotene continueranno a pagare esattamente come sempre.

Il Canone Rai si pagherà solo sulle prime case e nel caso di seconde case in affitto son tenuti al pagamento del Canone gli inquilini che usufruiscono dell’apparecchio tv. Esenti, invece, gli invalidi residenti in case di riposo, gli over 75 che hanno un reddito non superiore ai 6.713,98 euro annui, sommato a quello del coniuge, i militari di cittadinanza straniera delle Forze Nato, agenti diplomatici e consolari, e i militari delle Forze Armate Italiane, per cui l’esenzione vale solo per ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate.

Chi non paga il Canone Rai sarà soggetto a sanzioni fino a 500 euro. Per evitare di pagare il Canone se non si possiede una tv basta semplicemente scaricare, compilare e inviare il modello di autocertificazione predisposto dall’Agenzia delle Entrate. Compilato il modello, deve essere inviato alla stessa Agenzia delle Entrate o in vesrsione cartacea, inviandola alla Direzione provinciale I di Torino- Ufficio territoriale- Sportello S.A.T. Corso Bolzano n. 30, 10121, Torino; o direttamente online tramite posta certificata, all’indirizzo DP.1TORINO@PCE.AGENZIAENTRATE.IT.

Coloro che decidono si inviare l’autocertificazione per raccomandata hanno tempo fino al prossimo 30 aprile, mentre chi decide di inviarla in via telematica ha tempo da oggi, lunedì 4 aprile e fino al prossimo 10 maggio. Chi invia la richiesta di esonero alle Entrate via web riceverà conferma dell’avvenuta trasmissione attraverso una ricevuta rilasciata in via telematica dal Fisco. Ricordiamo che non è più possibile richiedere il suggellamento della tv e che per il non possesso tv e relativo esonero dal pagamento, l'autocertificazione deve essere inviata alle Entrate ogni anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il