BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 100, quota 41 novità nel DEF da Idv, Fi, Pd, Ministeri, Istituto volute o meno

Quali novità per le pensioni aspettarsi con nuovo Def 2016 e posizioni dei diversi partiti politici: richieste e prospettive di cambiamenti




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:22):  Chi preferisce sicuramente attendere ulteriori sviluppi e che al momento non si faccia nulla vi sono i Ministeri che vanno perfettamente d'accordo su questo punto delle novità per le pensioni come confermano le ultime notizie e ultimissime. Non si vuole, infatti, nessuna presenza nel DEF al momento per valutare si dice l'evolversi delle criticità economiche.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:22): C'è chi preme perchè si inserisca subito un capitolo per le novità per le pensioni o un impegno nero su bianco ma della stessa maggioranza e non una richiesta come l'anno scorso. Lo chiede l'opposizione interna, il Comitato Ristretto e l'Istituto di Previdenza, mentre altre hanno autorità preferiscono attendere ancora gli sviluppi prossimi economici

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:22): Non c'è certezza che il documento venga presentato domani in Consiglio dei Ministri almeno al momento nonostante le ultime notizie e ultimissime sembravano confermarlo seppur non con certezza assoluta. C'è molta confusione nella maggioranza in generale e nel contesto delle novità per le pensioni anche per il fatto dei nuovi capitoli aperti c'è incertezza sul fronte del DEF.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:54): Già venerdì o la prossima settimana potrebbe essere presentato il DEF e sarebbe importantissimo che un parte, seppur piccola, fosse dedicata alle novità per le pensioni. Ora, però, dalle ultime notizie e ultimissime si capisce che gli stessi attori che si dedicano alle pensioni non sono tutti favorevoli alla presenza immediata in questo documento e che anzi sarà molto difficile nonostante le richieste di alcune autorità che vi sia con conseguenza negative per le stesse novità per le pensioni tanto attese.

Probabilmente le attese di sperate novità per le pensioni nel nuovo Def saranno deluse: secondo le ultime notizie, infatti, sarà difficile che nel giro di qualche giorno possano essere definite novità tra quota 41, quota 100, mini pensione o altro metodo per l'uscita prima e a bloccare ancora una volta la realizzazione di queste novità per le pensioni sarebbe proprio la scarsa disponibilità di soldi. Forse eventuali novità per le pensioni potranno iniziare ad essere davvero discusse solo nei prossimi mesi di settembre e ottobre, quando si parlerà dei provvedimenti da inserire ufficialmente nella nuova Manovra, ma solo dopo la nuova valutazione attesa per maggio da parte dell'Europa. Allora infatti si saprà se l'Europa stessa concederà o meno l'extra deficit al nostro Paese. Se così fosse si potrebbero avere ulteriori risorse da impiegare per cambiare l'attuale legge pensioni, altrimenti tutto rischia di slittare ancora, con sommo dispiacere di cittadini, innanzitutto, e di quelle forze politiche e sociali che continuano a chiedere novità per le pensioni all'esecutivo. I nodi riguardano soprattutto i costi non solo legati ai piani di prepensionamento ma anche ai risparmi assicurati dalle norme attualmente in vigore, che nonostante la loro rigidità sono le uniche che riescono a garantire sostenibilità finanziaria al nostro Paese. La situazione ad oggi, comunque, è ancora controversa e vede i partiti politici su fronti diversi riguardo la questione pensioni.

Pensioni novità Idv: Idv è uno di quei partiti che ha già chiesto, ripetutamente, l’inserimento di qualche novità per le pensioni nel Def, sostenendo che, volendo, è possibile recuperare i soldi necessari per l’approvazione di uno dei piani di uscita prima, che comunque contemplerebbero penalizzazioni a carico del lavoratore, da cui deriverebbero ulteriori risorse.

Pensioni novità Fi: Nessuna posizione è stata invece assunta per il momento da Forza Italia su eventuali novità per le pensioni da inserire nel nuovo Def. Resta, dunque, tutto ancora piuttosto vago in merito, con la sola certezza che la priorità di cambiamento pensionistico richiesto da FI è l’aumento delle pensioni minime, da portare a 800, mille euro.

Pensioni novità M5S: Il M5S, che da sempre punta alla totale cancellazione dell’attuale legge pensioni, non perderà occasione per tornare a rilanciare innanzitutto la necessità di introdurre l’assegno universale nel nuovo Def, Ma l’altro obiettivo del Movimento è la sfiducia diretta all’esecutivo da votare il prima possibile, tanto che solo qualche settimana fa Di Maio ha anche annunciato di essere pronto a candidarsi a premier per sfidare Renzi.

Pensioni novità Pd: Diviso il Pd sulla questione pensioni relativa al Def: i vicini al premier sostengono che non è ancora il momento di mettere a punto novità per le pensioni, vuoi per mancanza di soldi, vuoi perché lo stesso premier si riserva novità a sorpresa in vista delle prossime elezioni amministrative per cui al momento vuole ancora temporeggiare; mentre il Comitato Ristretto per le pensioni a Montecitorio chiede subito la definizione di novità che si stanno rendendo sempre più necessarie, soprattutto per determinate categorie di lavoratori, senza dimenticare poi la questione delle ricongiunzioni.

Pensioni novità Ministeri: Esattamente come parte del Pd, anche i Ministeri di Economia e Lavoro ritengono che sia ancora prematuro parlare di novità per le pensioni nel nuovo Def. Qualcosa in tal senso lo aveva già lasciato intendere il ministro dell’Economia, sostenuto qualche giorno fa dalle ultime affermazioni del sottosegretario Baretta che, pur consapevole della necessità di cambiamenti pensionistici, ha rimandato ogni novità per via della mancanza di soldi necessari.

Pensioni novità Istituto di Previdenza: Decisamente diversa la posizione dell’Istituto di Previdenza che chiede subito l’inserimento di novità per le pensioni nel nuovo Def. E rilancia non solo sull’assegno universale, sostenendo dunque le richieste del M5S, ma anche sull’urgenza di rendere più flessibili i requisiti di uscita dal lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il