BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo nuovo 2016: novità del mese tra avvio nuovo e inserimento in Concorso Scuola

Le tre prove previste per superare il prossimo Tfa e attese notizie ufficiali su data pubblicazione del bando e svolgimento prove nuove




Dopo mesi di attesa per conoscere tempi e modalità di svolgimento del nuovo concorsone della scuola 2016, per cui mancano ancora in realtà notizie ufficiali relative alle date di svolgimento delle prove scritte e orali, nelle prossime settimane sono attese novità per il terzo ciclo del Tfa. Si attende, infatti, dallo scorso febbraio la pubblicazione del bando relativo al prossimo Tfa, più volte rimandato perché si diceva che avrebbero dovuto essere sistemate prima le questioni inerenti al nuovo concorso della scuola, ma una volta chiusa l’ultima questione riguardante accorpamento e nuove classi di concorso, nulla è ancora stato fatto per il Tfa.

Secondo le indiscrezioni, il bando dovrebbe arrivare in questo mese di aprile, visto che qualche settimana fa si era detto che sarebbe arrivato probabilmente in primavera, dopo di chè bisognerà aspettare le date di svolgimento delle prove che, sempre secondo le indiscrezioni, con l’arrivo del bando ad aprile, dovrebbero tenersi poi in estate, seguendo dunque i tempi dello scorso anno.

Saranno sempre tre le prove che gli aspiranti professori dovranno superare: una prova preselettiva che prevede un test a risposta multipla uguale per ogni ateneo che si supera con un punteggio minimo di 21/30; una prova scritta, che prevede un punteggio di 21/30, e una prova orale, che prevede un punteggio minimo di 15/20, entrambe predisposte dalle singole Università dove si svolgeranno i Tirocini formativi attivi.

Nessuna novità per quanto riguarda i requisiti richiesti per l'accesso al nuovo Tfa 2016 che restano: una laurea del vecchio ordinamento con esami necessari all’insegnamento; una laurea specialistica/magistrale con crediti necessari all’insegnamento; diploma Isef valido per l’insegnamento per il Tfa di Scienze Motorie; accesso al prossimo Tfa anche per i congelati Siss in soprannumero e che non dovranno sostenere alcuna prova di accesso; e per i docenti di ruolo o già in possesso di abilitazione per una classe di concorso diversa da quella che intendono conseguire. Esclusi dal Tfa 2016 i neolaureati in discipline particolari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il