BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni sistemi con novità ibride si aggiungono a quota 41, quota 100, mini pensioni, riforma: ultime novità oggi giovedì

Giovedì una delegazione del governo egiziano vedrà a Roma i magistrati italiani per il caso Giulio Regeni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:44): Vi sono numerosi metodi e sistemi che sono stati o lo sono ancora in fase di analisi da apportare come novità per le pensioni tra cui il più famoso e storico è quota 100 ripreso e rivisto in diversa variabili. Poi, le mini pensioni sembravano essere ritornate in auge nelle ultime notizie e ultimissime in diverse variabile. Ora tocca di nuovo alla staffetta o part time ma non come quello attuale che si si sta rivelando un flop ma insieme alle mini pensioni sostenute o dalle imprese stesse o dalla banche come vedremo.

Tra le tante novità pensioni su cui è aperto il confronto ci sono anche le soluzioni ibride. Il punto aggiornato secondo le ultime notizie di oggi martedì 5 aprile 2016.

Novità pensioni. Continuano a essere tante le strade prospettate per introdurre novità pensioni. Si cerca una soluzione in grado di conciliare le limitata coperture economiche e le richieste sempre più insistenti di consentire l'uscita un po' prima. L'attuale legge previdenziale prevede infatti un aumento progressivo dell'età pensionabile che sposta sempre più avanti l'ambito traguardo del ritiro. Tra le ipotesi sul tavolo del confronto delle novità pensioni c'è l'ennesima soluzione ibrida. Questa volta prevede l'affiancamento delle mini pensioni alla staffetta generazionale, così da favorire l'ingresso di forze fresche anche in un'ottica di aumento del tasso di competitività e produttività.

Siamo ancora alle battute iniziali del confronto e restano ancora da definire tutti i dettagli rispetto a questa soluzioni per introdurre novità pensioni, a iniziare dall'applicazione di eventuali penalità nell'assegno previdenziale di chi decide di congedarsi un po' prima rispetto a quanto prospettato dalle norme in vigore sulla previdenza. In ogni caso, un ruolo centrale verrebbe ricoperto dalle stesse imprese che potrebbero contribuire, anche economicamente, a oliare questo sistema. Continuano per ora a rimanere alla porta tutte le altre novità pensioni prospettate, dall'applicazione di quota 100 al disegno di legge che consente di andare in pensione anche a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni fino a un massimo dell'8%.

Riforma Enav novità. Nel 2015 Enav ha riportato i profitti più elevati della sua storia (+65,2% rispetto al 2014). In parallelo, ha ridotto del 10% i costi attraverso la revisione dei contratti esterni. Il fatturato di Enav nel 2015 è risultato in aumento del l'1,7%, a 849,6 milioni di euro, per effetto dell'incremento del traffico di rotta dello 0,8%, cui ha fatto da contraltare una flessione dello 0,5% del traffico da terminale. Il prossimo passo è la quotazione in Borsa, rispetto alla quale il via libera da parte dell'Autorità è atteso entro il 9 giugno. L'offerta di vendita dovrebbe partire il 13 giugno e durare un paio di settimane.

Caso Regeni novità. Appuntamento a giovedì, quando una delegazione del governo egiziano vedrà a Roma i magistrati italiani. Si presenteranno con un dossier di duemila pagine sulla vicenda di Giulio Regeni, contenente le linee generali del crimine e la scomparsa del corpo. Per Lamees al Hadidi, anchorwoman della TV CBC, l'omicidio "è il risultato di un conflitto tra apparati di sicurezza egiziani". Il ministro italiano degli Esteri, Paolo Gentiloni, promette di fermarsi solo davanti alla verità: "Non permetteremo che sia calpestata la nostra dignità".

Riforma Sadam novità. Come racconta il Sole 24 Ore, termina l'avventura della riconversione in centrale a biomasse dell'ex zuccherificio Sadam di Castiglion Fiorentino, nella provincia di Arezzo, su cui il sipario è calato dal mese di novembre dello scorso anno. I giudici amministrativi di secondo grado hanno infatti rigettato il ricorso di Powercrop (gruppo Maccaferri e Enel Green Power) contro la sentenza del Tar Toscana che aveva bloccato la realizzazione della centrale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il