BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Tfa 2016 terzo ciclo, premio merito docenti, concorso scuola prove scritte date, orari: Miur e Governo ultime indicazioni

Continuano a essere tanti gli aspetti da chiarire sulle principali questioni del mondo della scuola.




Sono tante le novità che continuano a caratterizzare il mondo della scuola, rispetto alle quali le indicazioni del Ministero dell'Istruzione arrivano a corrente alternata. Tra le questioni aperte c'è quella dei premi di merito. In ballo ci sono 200 milioni di euro da destinare agli insegnanti. Numeri alla mano, sono 23 le migliaia di euro da assegnare in media a ogni istituto. In buona sostanza, è del 10% la quota dei docenti che verrà premiata. I criteri per la valutazione devono essere fissati in base alla qualità dell'insegnamento per il miglioramento della scuola e per il successo formativo degli studenti, per l'innovazione didattica e per l'organizzazione e la formazione del personale.

L'attenzione di questa ore è naturalmente sulle prove scritte del concorso, il cui avviso relativo al calendario delle prove sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 aprile 2016. In ogni caso, sembra che saranno svolte tra il 28 aprile e il 20 maggio. Della pubblicazione è data comunicazione anche sul sito del Miur e su quelli degli Uffici scolastici regionali. L'elenco delle sedi d'esame, con la loro esatta ubicazione, con l'indicazione della destinazione dei candidati distribuiti in ordine alfabetico e le istruzioni operative, è comunicato dagli Usr responsabili della procedura concorsuale almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi Albi e siti internet, nonché sulla rete Intranet e sul sito del Ministero.

Secondo Mida Precari ci sono già le condizioni per chiederne l'annullamento per via dell'assenza delle griglie di valutazione sui criteri secondo cui le prove saranno esaminate e l'insufficienza dei commissari per garantire il corretto svolgimento delle prove. La vigilanza durante le prove d'esame è affidata dagli Uffici scolastici regionali agli stessi membri della commissione esaminatrice, cui possono essere aggregati, se necessario, commissari di vigilanza scelti dallo stesso Usr.

Anche per la scelta dei commissari di vigilanza valgono i motivi di incompatibilità previsti per i componenti della commissione giudicatrice. Qualora le prove abbiano luogo in più edifici, l'Usr istituisce per ciascun edificio un comitato di vigilanza. In caso di assenza di uno o più componenti della commissione giudicatrice del concorso, la prova scritta ovvero scritto-grafica si svolge alla presenza del comitato di vigilanza. Il tutto mentre si resta in attesa di sapere se sarà attivato il terzo ciclo del Tfa 2016 e per quali classi di concorso sarà previsto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il