BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: autocertificazione Agenzia Entrate esenzioni. Sito web fare tutto online o modello cartaceo. Istruzioni quadri

Dove si può trovare il modulo di esenzione dal Canone Rai 2016 e istruzioni per la una corretta compilazione: i termini di scadenza di invio




Il modello di esenzione dal pagamento del Canone Rai è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate per i titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale che devono certificare di non possedere una tv e avere così la possibilità di non pagare il Canone. A parte il sito delle Entrate, http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Canone+Rai/, il modello per l’autocertificazione è disponibile anche sui siti del Ministero dell’Economia www.finanze.it, e della Rai www.canone.rai.it. In particolare, accendendo al sito http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/richiedere/canone+rai, si trovano tutte le istruzioni da seguire per una corretta compilazione dell'autocertificazione per chiedere l'esenzione dal Canone Rai, dalle Informazioni generali, ai casi che possono chiedere tale esonero, alle regole da seguire per una corretta compilazione, all'applicazione di invio web del modulo compilato.

Il modello deve essere presentato direttamente dal contribuente o dall’erede direttamente online sul sito delle Entrate entro il 10 maggio, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia, o tramite gli intermediari  abilitati, o tramite raccomandata all’indirizzo Agenzia delle Entrate, Ufficio  di  Torino  1,  S.A.T.- Sportello  abbonamenti  tv- Casella  Postale  22, 10121 Torino dal primo maggio entro il 30 aprile. L’autocertificazione sarà valida solo per quest’anno perché ha effetto annuale, per cui deve essere inviata ogni anno.

Nel modulo devono essere riportati dati anagrafici dell’intestatario della bolletta elettrica che chiede l’esenzione dal pagamento del Canone Rai; i dati degli eredi che in via transitoria dovrebbero pagare il Canone al posto del defunto; e i due quadri A, per i soggetti che non hanno la tv; e B, per i soggetti che comunicano che il canone Rai è già pagato da un altro membro dello stesso nucleo familiare anagrafico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il