BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Tfa terzo ciclo 2016 nuovo: novitÓ della settimana tra Miur, Governo, Ministero dell'Istruzione

Un aspetto da chiarire rispetto al nuovo Tirocinio formativo attivo 2016 Ŕ l'indicazione delle classi di concorso interessate.




Il terzo ciclo del Tfa 2016 ordinario ci sarà, intendiamoci, ma resta da capire quando sarà pubblicato il bando. L'impressione è che l'iter sia lo stesso di quello che ha caratterizzato il concorso scuola ovvero segnato da ritardi e incertezze. Anzi, la procedura concorsuale è passata anche da annunci disattesi e perfino dalla messa in discussione dello stesso svolgimento. A ogni modo, con il nuovo Tfa si rimarrà sulle spine finché il Ministero dell'Istruzione non farà definitiva certezza. Eppure la sua importanza è notevolmente accresciuta, considerando che da ora in poi per partecipare ai concorsi per insegnanti è necessario essere in possesso di un titolo di abilitazione.

Un aspetto da chiarire rispetto al Tfa 2016 è l'indicazione delle classi di concorso interessate. Già, perché le novità per il prossimo anno scolastico sono numerose, a partire dalla classe di abilitazione A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e da quelle A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

Potrebbero essere ammessi a partecipare al nuovo Tirocinio formativo attivo 2016 coloro in possesso di una laurea del vecchio ordinamento e degli eventuali esami richiesti per poter avere accesso all'insegnamento, di una laurea del nuovo ordinamento specialistica o magistrale e degli eventuali crediti formativi per poter avere accesso all'insegnamento, del diploma Isef, già valido per l'accesso all'insegnamento di educazione fisica, per i Tfa di Scienze Motorie. Si tratta di indicazioni che prendono le mosse da quanto è stato deciso negli scorsi anni.

Stando poi alle ultime normative, "sono ammessi in soprannumero ai percorsi di Tirocinio formativo attivo, senza dover sostenere alcuna prova", i cosiddetti congelati Ssis, compresi quelli "idonei e in posizione utile in graduatoria ai fini di una seconda abilitazione da conseguirsi attraverso la frequenza di un secondo biennio di specializzazione o di uno o più semestri aggiuntivi". Ma naturalmente occorre tutta la cautela del caso senza le conferme del Ministero dell'Istruzione.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il