BusinessOnline - Il portale per i decision maker








MotoGp streaming live gratis migliori link, siti web. Gara MotoGP Usa Dove vedere e come

Domenica 10 Aprile 2016 si correrà la terza gara del campionato mondiale di MotoGP. Dopo il GP di Argentina i piloti si sono spostati ad Austin, in Texas, per prendere il via al Gran Premio delle Americhe.




La classifica iridata dopo 2 GP
Il GP di Argentina ha lanciato Marc Marquez in testa alla classifica iridata. Il pilota spagnolo della Honda è partito dalla pole position ed ha centrato la prima vittoria stagionale grazie alla quale è salito a quota 41 punti in classifica. Alle sue spalle, sia in pista che in classifica, si è piazzato Valentino Rossi che grazie al 2° posto sul traguardo di Rio Hondo si è portato a 33 punti iridati. Ha perso terreno Jorge Lorenzo, che in Argentina è uscito di pista dopo pochi giri, restando fermo in classifica ai 25 punti conquistati nella prima gara in Qatar. Hanno perso punti anche i due piloti Ducati, Dovizioso e Iannone, che si sono toccati nell'ultima curva volando fuori di pista. Ora Dovizioso si trova al 5° posto della classifica con 23 punti.

La pista di Marquez
Il Circuito delle Americhe di Austin è entrato a far parte del mondiale di motociclismo nel 2013. Le prime 3 edizioni del GP delle Americhe sono state dominate da Marc Marquez che con la sua Honda ha sempre trovato un ottimo feeling con questa pista. Il circuito americano è molto veloce ed è ricco di cambi di direzione, caratteristica alla quale si adatta molto bene Marquez con la sua Honda. Anche quest'anno il campione del mondo del 2013 e 2014 è il grande favorito per la vittoria del GP.

Rossi e Lorenzo per il podio
In Argentina la Yamaha ha fatto molta fatica per tutto il weekend, ma Valentino Rossi è apparso in crescita, mentre Jorge Lorenzo ha avuto molte difficoltà. Il 9 volte iridato riesce sempre a tirar fuori il massimo dalla sua moto, mentre il maiorchino va in difficoltà quando non riesce a mettere a punto la M1. La Yamaha M1 non si è mai adattata molto bene a questa pista, motivo per cui l'obiettivo più realistico per i due piloti ufficiali di Iwata sarà il podio.

Alta tensione in Ducati
In Argentina Iannone ha attaccato Dovizioso all'ultima curva provocando un contatto che ha fatto volare per aria entrambi i piloti di Borgo Panigale. In quel momento i due piloti si trovavano in 2^ e 3^ posizione ed il contatto ha vanificato un doppio podio che avrebbe portato ad entrambi dei punti importanti in classifica iridata. Per questo motivo la tensione in casa Ducati è salita alle stelle, ed i vertici della squadra ufficiale hanno deciso di convocare una riunione con i piloti per evitare di buttare al vento altre occasioni del genere. A gettare benzina sul fuco c'ha pensato anche il quotidiano spagnolo Marca che ha anticipato l'ufficializzazione del passaggio di Jorge Lorenzo in Ducati a partire dal prossimo anno. Chi sarà sacrificato tra Iannone e Dovizioso?

La Michelin è chiamata ad una verifica importante
In Argentina la Michelin ha avuto molte difficoltà a causa dell'eccessivo deterioramento degli pneumatici. Lo scoppio del pneumatico posteriore di della Ducati di Scott Redding ha costretto i tecnici francesi ad imporre ai piloti a correre una gara con il flag-to-flag. La Michelin ha portato ad Austin una nuova gomma posteriore più dura che dovrebbe garantire ai piloti di correre in sicurezza. La speranza dei piloti è che sia anche performante.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il