BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Canone Rai 2016: guida come non pagare con autocertificazione, esenzioni. Compilazione modello. Come funziona, per chi, quando

Dove trovare modello per autocertificazione richiesta di esenzione dal pagamento del Canone Rai e informazioni utili: chi pu˛ presentarlo




Si può scaricare dal sito dell'Agenzia delle Entrate il modello con cui i titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale possono certificare di non possedere una tv e avere così la possibilità di non pagare il Canone. A parte il sito delle Entrate, il modello per l’autocertificazione è disponibile anche sui siti del Ministero dell’Economia www.finanze.it, e della Rai www.canone.rai.it.

Si tratta di  una dichiarazione sostitutiva che se dovesse risultare falsa potrebbe comportare sanzioni penali che implicano anche condanne in carcere dai 4 mesi agli otto anni. Il modello di esenzione dal pagamento del Canone Rai 2016 può essere presentato anche dagli anziani di età superiore ai 75 anni di età titolari di un reddito che non supera i 6.713,98 euro annui, o per segnalare che il canone è dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata ad un altro componente della stessa famiglia anagrafica, del quale deve essere indicato il  codice fiscale, come per esempio, di due soggetti che fanno parte della stessa famiglia anagrafica, ma titolari di utenze elettriche separate.

Il modello di autocertificazione può essere presentato dall’erede per l’utenza elettrica intestata in via transitoria ad un soggetto deceduto. Ricordiamo che sono esenti dal pagamento del Canone Rai anche gli apparecchi televisivi che si trovano all’interno di Ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate; agenti diplomatici e consolari accreditati in Italia di Paesi che offrono la stessa esenzione ai diplomatici italiani; militari che hanno cittadinanza straniera e che appartengono alle forze Nato; imprese di riparazione o commercializzazione di televisori.

Il modello deve essere presentato direttamente dal contribuente o dall’erede direttamente online sul sito delle Entrate entro il 10 maggio, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia, o tramite gli intermediari  abilitati, o tramite raccomandata all’indirizzo Agenzia delle Entrate, Ufficio  di  Torino  1,  S.A.T.- Sportello  abbonamenti  tv- Casella  Postale  22, 10121 Torino dal primo maggio entro il 30 aprile. L’autocertificazione sarà valida solo per quest’anno perché ha effetto annuale, per cui deve essere inviata ogni anno. Il modulo di dichiarazione di non detenzione della televisione si compone di 2 quadri: quadro A, per i soggetti che non hanno la tv; quadro B, per i soggetti che comunicano che il canone Rai è già pagato da un altro membro dello stesso nucleo familiare anagrafico.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il