BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







730 2016 precompilato: novità della settimana dall'Agenzia dell'Entrata. Come scaricare modello, Certificazione Unica, detrazioni

Si avvicina l'appuntamento del 15 aprile con il modello 730 2016 precompilato da scericare sul sito web dell'Agenzia delle entrate.




A partire dal 15 aprile lavoratori dipendenti e pensionati possono scaricare il modello 730 2016 precompilato sul sito web dell'Agenzia delle entrate. Se il contribuente intende presentare il 730 precompilato via telematica, deve indicare i dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio; compilare la scheda per la scelta della destinazione dell'8, del 5 e del 2 per mille dell'Irpef, anche se non esprime alcuna scelta; verificare con attenzione che i dati presenti nel 730 precompilato siano corretti e completi. Se il 730 2016 precompilato non richiede nessuna correzione o integrazione, il contribuente lo può accettare senza modifiche.

Se, invece, alcuni dati del 730 precompilato risultano non corretti o incompleti, il contribuente è tenuto a modificare o integrare il modello 730 2016. Il contribuente può aggiungere gli oneri detraibili e deducibili non presenti nella dichiarazione precompilata, ad esempio le spese per le attività sportive praticate dai figli. In questi casi vengono elaborati e messi a disposizione del contribuente un nuovo modello 730 e un nuovo modello 730-3 con i risultati della liquidazione effettuata in seguito alle modifiche operate dal contribuente. Una volta accettato o modificato, il modello 730 precompilato può essere presentato direttamente tramite il sito dell'Agenzia delle entrate.

A seguito della trasmissione della dichiarazione, viene messa a disposizione del contribuente la ricevuta di avvenuta presentazione. Se, dopo aver effettuato l'invio del 730 precompilato, il contribuente si accorge di aver commesso degli errori, le rettifiche devono essere effettuate con le modalità descritte nel paragrafo Rettifica del modello 730. In alternativa alla presentazione diretta tramite il sito web, il modello 730 precompilato può essere presentato al proprio sostituto d'imposta, se quest'ultimo ha comunicato entro il 15 gennaio di prestare assistenza fiscale; a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato, come consulente del lavoro, dottore commercialista, ragioniere o perito commerciale.

Se il 730 precompilato viene presentato senza effettuare modifiche direttamente tramite il sito dell'Agenzia oppure al sostituto d'imposta non saranno effettuati i controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati. I controlli possono riguardare i dati comunicati dai sostituti d'imposta mediante la Certificazione unica. La dichiarazione precompilata si considera accettata anche se il contribuente effettua delle modifiche che non incidono sul calcolo del reddito complessivo o dell'imposta, ad esempio se vengono variati i dati della residenza anagrafica senza modificare il comune del domicilio fiscale.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il