Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 impatti novitÓ Governo Renzi inchýeste Padoan, Del Rio, Pinotti

A rendere pi¨ difficile l'introduzione di novitÓ pensioni in Italia Ŕ anche la crisi politica che sta attraversando il governo.



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:01) : Non sono momenti semplici per il Governo Renzi dalle ultime notizie e ultimissime con un proseguimento dell'inchiesta che continua a vedere nuovi indagati tra cui anche tra le ultime notizie notizie e ultimissime un nuovo vicesegretario. E questo blocca tutta l'attività del Governo Renzi stesso comprese le novità per le pensioni già difficili per sè. Certo che la riforma costituzionale votata ieri e il nuovo dinamismo che smebra mostrare Renzi sembra il preludio di nuove dinamiche del fare, l'unica vera soluzione in questo momento

Non sembrano esserci le condizioni per introdurre novità pensioni. E questa volta non c'entrano l'assenza di copertura economiche e la mancanza di una visione comune rispetto alle varie proposte di quota 100, quota 41 per chi ha iniziato a lavorare in giovane età, assegno universale, mini pensioni, ricalcolo delle pensioni con il contributivo, uscita anche a 62 anni di età con 35 anni di contributi versati e penalizzazione dell'8% sull'importo finale. Sono le difficoltà della squadra di governo a rallentare l'attività sulle novità pensioni. A dare il via a questo periodo di crisi è stata l'inchiesta di Potenza sulla questione petrolio in Basilicata.

Il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi è finita nel mirino il 31 marzo quando è emersa una intercettazione telefonica con il compagno Gianluca Gemelli, a cui sono seguite le dimissioni della stessa Guidi. A rendere ancora più turbolenta la situazione a Palazzo Chigi è la presenza di altri nomi di spicco nelle intercettazioni relative al caso del petrolio in Basilicata. Tra gli altri sono finiti anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti e il ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del programma di governo Maria Elena Boschi. E come se non bastasse, nelle telefonate degli indagati (non ci sono esponenti di governo) si parla anche in termini negativi di Rita Borsellino e dell'antimafia.

Ma soprattutto è spuntato anche un dossier contro il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, ex sindaco di Reggio Emilia e da sempre molto vicino allo stesso presidente del Consiglio. Il 29 gennaio 2015 Gianluca Gemelli parla con Valter Pastena, prima funzionario della Ragioneria e poi consulente allo Sviluppo Economico, che dice: "Hai visto il caso di Reggio Emilia? Finito 'sto casino usciranno le foto di Delrio a Cutro con i mafiosi".

Tra l'altro, il dicastero guidato da Graziano Delrio è uno dei più rilevanti all'interno dell'esecutivo e ha assunto questa denominazione nel 2008 in seguito all'accorpamento dei ministeri dei Trasporti e di parte di quello dei Lavori pubblici (il resto è finito all'Ambiente). Ha competenza sulle reti infrastrutturali (strade, autostrade, ferrovie, porti e aeroporti) ed elabora il piano dei trasporti. Si tratta di un dicastero in cui sono gestiti tanti soldi pubblici e in un disegno di riforma complessiva che contempli anche le novità pensioni, è inevitabile come le difficoltà si ripercuotano su tutta l'attività dell'esecutivo.



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie