BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Referendum trivelle sondaggio tra no, sì e quorum aggiornati oggi giovedì. E sondaggi Milano, Roma, Napoli elezioni sindaco 2016

C'è un doppio appuntamento elettorale che attende gli italiani: il referendum abrogativo sulla durata delle trivellazioni e le elezioni comunali.




Domenica prossima, 17 aprile, si vota dalle ore 7 alle 23 per il referendum abrogativo sulla durata delle trivellazioni in mare. Hanno diritto di votare 46.887.56 italiani più 3.898.778 residenti all'estero che dovranno votare per corrispondenza. Potranno votare anche gli italiani residenti temporaneamente all'estero, come gli studenti Erasmus, che abbiano inviato entro il 25 febbraio una richiesta al comune di residenza. Lo scrutinio inizierà al termine del voto. Perché la proposta soggetta a referendum sia approvata occorre che vada a votare almeno il 50% più uno degli aventi diritto e che la maggioranza si esprima con un "Sì". Si vota solo domenica.

È possibile rinnovare la tessera elettorale presso gli uffici elettorali dei Comuni di residenza; che resteranno aperti dalle ore 9 alle ore 18 nei due giorni antecedenti la consultazione e, nel giorno della votazione. Al di là di queste questioni tecniche sulle modalità di voto, i sondaggi aggiornati riferiscono come il fronte del sì sia nettamente in vantaggio su quello del no, ma il raggiungimento del quorum ovvero della presenza alle urne di almeno il 50% più uno degli aventi diritto è tuttora difficilmente raggiungibile. A dare vigore, speranza e una nuova spinta è stato tuttavia il recente scandalo petrolio in Basilicata, anche se non direttamente collegato alle trivelle.

Chiuso questo capitolo, si guarda alle elezioni amministrative del 5 giugno. La corsa al Comune di Milano ha un candidato in meno: Corrado Passera ha deciso di convergere su Stefano Parisi, candidato di centrodestra. "Sarò fortissimamente impegnato in campagna elettorale perché Stefano Parisi diventi sindaco", ha annunciato in conferenza stampa l'ex ministro del governo Monti. "Questo progetto non si fermerà a Milano ma andrà oltre, un modello per l'Italia" ha detto Parisi presente all'annuncio. "Una scelta di potere e poltrone" è il commento del candidato del centrosinistra Giuseppe Sala. I sondaggi aggiornati riferiscono di una posizione di vantaggio per il centrosinistra ma con il centrodestra in recupero.

Gli ultimissimi sondaggi Ipsos a Roma 2016, invece, riferiscono come Virginia Raggi, candidato del Movimento 5 Stelle, sia in testa, ma non riuscirebbe a vincere al primo turno. Si profila infatti un ballottaggio con l'esponente del centrosinistra Roberto Giachetti. Staccati sia Giorgia Meloni, sostenuta di Fratelli d'Italia e Lega, e sia di Guido Bertolaso, appoggiato da Forza Italia. Decisamente in ritardo Alfio Marchini, Stefano Fassina e tutti gli altri che cercano un posto al sole.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il